A Medimex la conferenza stampa di presentazione del “Giordano in Jazz” winter edition

Il Comune di Foggia, per la prima volta al Medimex, presenta il 30 ottobre alle ore 12 – Fiera del Levante – Padiglione Nuovo spazio nr. 72 -, la winter edition del Giordano in Jazz, il format culturale in calendario dal 11 novembre al 25 dicembre prossimi a Foggia.
Il Comune di Foggia, per la prima volta al Medimex – il Salone dell’Innovazione Musicale in programma a Bari dal 29 al 31 Ottobre -, presenta una serie di iniziative di assoluto spessore all’interno dello spazio espositivo nr. 72 che per tre giorni diventerà un vero network culturale.
Nello specifico, venerdì 30 ottobre, alle ore 12, si svolgerà nello spazio nr. 72 del Padiglione Nuovo, una conferenza stampa di presentazione del calendario degli 11 concerti del Giordano in Jazz che si svolgeranno a Foggia dal 11 novembre al 25 dicembre. Nell’ambito della conferenza stampa, inoltre, il Comune di Foggia e il Distretto Produttivo “Puglia Creativa” sottoscriveranno un protocollo di intesa per il consolidamento del network del Comune e la valorizzazione del Giordano in Jazz e del Teatro Giordano, splendido Tempio della Cultura del 1828, restituito alla città nel 2014, dopo 8 anni di silenzio.
Max Mizzau Perczel, giornalista, scrittore e opinionista, nel coordinare l’incontro ed introdurre i temi legati alle iniziative culturali e musicali che l’Amministrazione sta mettendo in campo (in rete con altri attori locali), alle 12.30, realizzerà delle interviste via Skype con una delle star internazionali che compongono il cartellone dell’edizione invernale del “Giordano in jazz”, Sarah Jane Morris e con Gegè Telesforo, polistrumentista, conduttore radiofonico e profondo conoscitore del jazz, già ospite speciale dell’ultima serata estiva del format culturale foggiano. Durante la conferenza stampa saranno rivelati i nomi di tutti gli artisti del cartellone del Giordano in Jazz, in calendario a Foggia, nelle suggestive location che il Comune ha individuato per l’occasione, dall’11 Novembre al 25 Dicembre 2015.
Inoltre, la cantante Sarah Jane Morris (http://www.sarahjanemorris.co.uk/), che si esibirà a Dicembre a Foggia nell’ambito del Giordano in Jazz, sarà collegata via Skype per testimoniare la gioia di esibirsi in Puglia e partecipare a questo racconto collettivo sul jazz.
Sempre via Skype, si collegherà l’artista foggiano, famoso in tutto il mondo, Gegè Telesforo (http://www.gegetelesforo.it/), per raccontare quanto il Jazz sia legato alla città di Foggia e testimoniare tale legame che confluirà in un format assolutamente innovativo.
Il primo concerto del Giordano in Jazz si svolgerà mercoledì 11 novembre al Teatro Giordano, a Foggia, alle ore 21, con i 7 elementi del trombettista, Christian Scott.
I biglietti saranno in vendita su www.teatrogiordano.it e su Booking Show da lunedì 26 ottobre p.v.
A questo evento, si aggiunge la promozione del cartellone della stagione 2015-‘16 del Teatro Giordano, realizzata grazie alla Direzione artistica di Michele Placido, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese: 16 spettacoli di alto profilo, in calendario da novembre ad aprile, tra prosa, musica e danza (info su: www.teatrogiordano.it).
Medimex, dunque, sarà il trampolino di lancio del fermento culturale di Foggia, tra Teatro e Musica, ricco di eventi raccontati  con strumenti interattivi ed innovativi.
«Foggia ha dimostrato di premiare i nostri sforzi, tesi a regalare alla città un format culturale di altissimo livello, la scorsa estate. L’edizione invernale è un’occasione straordinaria per confermare il solidissimo legame tra la nostra città e il jazz, ma anche per portare in città moltissimi appassionati, richiamati dai grandi nomi in cartellone», ha dichiarato Franco Landella, Sindaco di Foggia.
«La nostra ambizione, attraverso questo fitto programma, è che tutta la città si senta parte delle politiche culturali del Comune di Foggia, perché abbiamo messo i nostri concittadini al centro del progetto che si snoda intorno al jazz», ha aggiunto l’Assessore alla Cultura, Anna Paola Giuliani.
«Ci sarà grande musica con un cartellone selezionato dal Comune, in collaborazione con il Moody Jazz Cafè, ma porremo anche estrema attenzione alla comunicazione, con la campagna di social branding che ci consentirà di continuare a raccontare ciò che avviene in città a chi ci seguirà attraverso la Rete e i social, per stimolare conversazioni e interazioni con i nostri concittadini e con tutti gli amanti del jazz. Interagiremo con #iogiordano e #GiinJ da @teatro_giordano e dalla pagina Facebook “Teatro Umberto Giordano Official”», ha evidenziato Carlo Dicesare, Dirigente alla Cultura del Comune di Foggia e responsabile delle attività realizzate nell’ambito del Teatro 2.0.
Per l’assessore regionale allo Sviluppo economico e all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone, «grazie a Medimex Foggia torna ad essere “capitale” pugliese del jazz, combinando la grande tradizione che ha la città con l’attenzione agli aspetti altamente innovativi, che si riflettono sull’offerta culturale complessiva. Così Foggia, grazie all’industria creativa, diventa più attrattiva non solo per il turismo culturale, ma anche per i manager e gli imprenditori che vorranno investire in questo territorio».
Per Antonio Princigalli, responsabile Puglia Sounds (che organizza Medimex): «Siamo veramente felici di ospitare per la prima volta il Comune di Foggia all’interno della nostra iniziativa, che è anche occasione di scambi, incontri e confronti con esponenti dell’industria musicale, con cui intavolare magari ulteriori progetti».
«Ciò che rende l’attività del Comune di Foggia davvero innovativa è la voglia di fare concretamente rete con altre realtà, pubbliche e private, a dimostrazione di una visione ampia e lungimirante, che potrà portare molto lontano» ha commentato Vincenzo Bellini, Presidente del Distretto Produttivo Puglia Creativa che proprio in occasione del Medimex, durante la conferenza stampa, sottoscriverà un protocollo di intesa con il Comune di Foggia, che permetterà di consolidare e facilitare il processo di collaborazione con particolare riferimento al format culturale “Giordano in Jazz” ed alle attività di sviluppo culturale e creativo connesse con la valorizzazione del Teatro Giordano in ambito nazionale ed internazionale.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi