Abbattuti per il pericolo crollo tre alberi in piazza San Francesco e via Conte Appiano

albero 1

«La tutela e la salvaguardia del verde pubblico devono andare di pari di passo con la sicurezza dei cittadini. È con questo obiettivo che l’Amministrazione comunale ha affidato al personale del CNS l’abbattimento di alcuni alberi presenti in piazza San Francesco ed in via Conte Appiano, al fine di prevenire cadute vista la loro condizione altamente pericolante». Così il sindaco di Foggia, Franco Landella, spiega le ragioni dell’abbattimento di alcuni alberi in piazza San Francesco e via Conte Appiano, effettuato nei giorni scorsi a seguito delle segnalazioni ricevute dai Vigili del Fuoco, dal Corpo di Polizia Municipale e dagli stessi residenti vista la preoccupante inclinazione delle piante.

Il personale del CNS ha dunque provveduto all’abbattimento di due alberi in via Conte Appiano ed uno in piazza San Francesco. «Un intervento che abbiamo disposto confortati dalla relazione tecnica del Perito Agrario Donato Carenza, nella quale sono state illustrate in modo dettagliato le ragioni per le quali occorreva un immediato abbattimento – spiega l’assessore comunale all’Ambiente ed al Verde Urbano, Francesco Morese –. Nella relazione gli alberi sono stati classificati nella fascia di rischio “D”, in cui rientrano le piante che per difetti morfologici sono statisticamente ad alto rischio caduta. Per le piante appartenenti a questa tipologia, infatti, la prospettiva di vita è gravemente compromessa ed ogni intervento di risanamento, come eventuali potature di bilanciamento ed alleggerimento, risulterebbe vano. Pertanto si è reso necessario il loro abbattimento, prevedendo l’inserimento di tali alberature nel Piano di reintegro che sarà attuato nella prossima stagione invernale».

L’indagine che ha portato alla catalogazione delle piante è stata compiuta attraverso un sopralluogo del Perito Carenza, che per la classificazione ha fatto ricorso al metodo VTA (Visual Tree Assessment). In particolare, gli alberi sono stati analizzati ed ispezionati a livello di colletto, fusto e chioma, anche in considerazione della loro posizione rispetto agli edifici, alle strutture circostanti ed ai possibili bersagli in caso di crollo. Numerose le anomalie ed i difetti riscontrati, comprese alcune evidenti alterazioni biologiche ed attacchi di tipo parassitario.

«Nelle scorse settimane avevamo ricevuto più di una segnalazione circa la pericolosa inclinazione degli alberi abbattuti. Sia da parte dei Vigili del Fuoco sia da parte della Polizia Municipale, che avevano raccolto gli allarmi dei residenti – afferma Francesco Morese –. Adesso è nostra intenzione procedere alla sostituzione delle piante, in modo tale da non impoverire il patrimonio del verde pubblico cittadino, assicurando nel contempo la sicurezza dei cittadini. Nel passato, purtroppo, abbiamo assistito a situazioni tragiche legate proprio alla pericolosità degli alberi inclinati – conclude l’assessore comunale l’assessore comunale all’Ambiente ed al Verde Urbano –. In queste situazioni occorre intervenire in modo rapido ed efficace».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi