Acquisita al patrimonio comunale la discarica “ex Agecos” di Passo Breccioso

«Voglio ringraziare il Consiglio comunale per il senso di responsabilità dimostrato nel permettere l’acquisizione al patrimonio comunale della discarica “ex Agecos” di Passo Breccioso. Un atto con il quale potremo scongiurare una nuova emergenza sul fronte dei rifiuti e che, nel contempo, ci impone adesso di procedere in modo spedito nella direzione degli interventi necessari al fine di avviare la raccolta differenziata, costruendo un sistema che trasformi questo settore da problema in opportunità». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’approvazione della delibera con la quale il Consiglio comunale ha disposto l’acquisizione al patrimonio comunale, per un importo pari ad 1 milione 50mila euro, della discarica “ex Agecos” in località Passo Breccioso.

«Questo provvedimento ci consentirà di completare l’iter autorizzatorio presso la Provincia, fermo proprio per il mancato possesso del titolo di proprietà, e ci permetterà, finalmente, ad autorizzazione ottenuta, di conferire i rifiuti in regime ordinario per almeno 12-15 mesi. Tale periodo sarà utilizzato per individuare e realizzare una soluzione impiantistica che ci permetta di uscire definitivamente dal regime di emergenza, non solo per il nostro Comune ma per l’intero ATO. – spiega l’assessore comunale all’Ambiente, Francesco Morese –. Si tratta, peraltro, di un’acquisizione avvenuta senza oneri per l’Amministrazione comunale, dal momento che il prezzo di acquisizione è contenuto nel saldo positivo tra i costi di gestione ed i ricavi. La discussione sviluppatasi in Consiglio comunale, sia pure con sfumature diverse nei contenuti e nei toni, ci ha inoltre permesso di avviare un confronto che giudico estremamente positivo».
Secondo l’assessore comunale all’Ambiente «la necessità di scongiurare uno stato di emergenza sul fronte rifiuti non ha privato il dibattito di spunti utili alla riflessione di sistema che è nostra intenzione promuovere, di concerto con Amiu Puglia SpA, su questo tema. Siamo convinti che in questa materia si possa e si debba ricercare la più ampia condivisione – conclude Morese –. Da questo punto di vista considero preziosi i contributi che il Consiglio comunale ha fornito e potrà fornire, specie perché orientati alla tutela della nostra città. Proprio per fugare dubbi e preoccupazioni in questa materia abbiamo affidato ad esperti i monitoraggi delle matrici ambientali della discarica, la valutazione dell’impatto ambientale, la relazione geologica e geotecnica ed il progetto delle opere per la messa in sicurezza e la gestione delle discariche».