Al Comune di Foggia è possibile rilasciare le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Dopo l’approvazione della legge 219/2017 sul testamento biologico, la Giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Contratti e agli Appalti, ha deliberato di individuare nei Servizi Demografici – Ufficio di Stato Civile, l’ufficio cui demandare la tenuta dell’elenco cronologico delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT) e di autorizzare il Servizio Anagrafe, l’Ufficio Protocollo Generale e l’Ufficio Informatico di attuare le disposizioni ministeriali già emanate ed emendate in materia di DAT.
Gli uffici competenti potranno ricevere le Disposizioni Anticipate di Trattamento consegnate dai disponenti maggiorenni e capaci di intendere e volere.
I disponenti dovranno consegnare personalmente le DAT in originale che devono essere redatte per atto pubblico, per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata al momento della consegna all’Ufficiale di stato civile che, previo accertamento della identità e della residenza del consegnante del comune, fornirà al disponente formale ricevuta, con l’indicazione dei dati anagrafici dello stesso, data, firma e timbro d’ufficio.
Nelle DAT, o con atto successivo, il disponente ha la possibilità di nominare un fiduciario maggiorenne e capace di intendere e volere che lo rappresenti e ne faccia le veci nelle relazioni con il medico e le strutture sanitarie; in tal caso nelle Disposizioni Anticipate di Trattamento o dell’atto successivo, la sottoscrizione della dichiarazione da parte dello stesso equivale ad accettazione della nomina, e, pertanto, al fiduciario una copia delle stesse DAT. I disponenti possono presentarsi presso l’Ufficio di Stato Civile dei Servizi Demografici, unitamente al fiduciario, previo appuntamento telefonico o via mail; entrambi dovranno essere muniti di documenti di identità validi.