Ataf SpA, 500mila euro di economie riprese tra risparmi legati all’internalizzazione di servizi e recupero somme

«Il lavoro condotto per il difficile risanamento di Ataf SpA comincia a dare i suoi primi importanti frutti. Un lavoro complesso, in particolare in ragione della fase di gravissima difficoltà finanziaria in cui continua a versare l’azienda e che impone a tutti, proprietà e CdA, scelte di prospettiva oculate ed intelligenti, tese da un lato a migliorare l’efficienza del servizio e dall’altro a fornire elementi di sicurezza per i lavoratori». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’esito dell’attività condotta dal Consiglio di Amministrazione di Ataf SpA, che ha portato ad un risparmio di 386mila euro.
«Questo risparmio è il frutto della ricognizione dei servizi che l’azienda aveva esternalizzato e che, oggi, il Consiglio di Amministrazione ha internalizzato con una decisione finalizzata a razionalizzare i costi e le spese – spiega il presidente del CdA di Ataf SpA, Raffaele Ferrantino –. Anche grazie al lavoro del tavolo tecnico che l’Amministrazione comunale ha inteso promuovere ed insediare con le organizzazioni sindacali, cui va il mio grazie per la collaborazione e la condivisione dimostrata, abbiamo individuato i servizi da internalizzare: dalla guardiania del parcheggio “Ginnetto” alla pulizia degli immobili, dalla videosorveglianza alla manutenzione ordinaria e straordinaria dei parcometri sino alla guardiania nottura del parcheggio “Vincenzo Russo”. Un’attività intensa, che permetterà all’azienda un risparmio di circa 400mila euro, fondamentali soprattutto in questa fase difficile per i conti di Ataf SpA».
«L’impegno che è stato messo in campo dal Consiglio di Amministrazione è apprezzabile, soprattutto perché condotto in stretta sinergia sia con la proprietà sia con le organizzazioni sindacali, instaurando un clima di confronto sul merito delle questioni che riguardano il futuro dell’azienda – sottolinea Salvatore De Martino, consigliere comunale delegato ai rapporti con le aziende partecipate –. Un metodo di lavoro che dobbiamo ulteriormente incrementare, confermando quella collaborazione che è la strada maestra per affrontare in modo strategico il risanamento aziendale. Siamo consapevoli che Ataf SpA ha ancora gravissimi problemi di carattere strutturale legati ad un pesantissimo piano di ristrutturazione del debito, ma dal momento dell’insediamento della nuova Amministrazione comunale, anche sulla base di un proficuo dialogo aperto con la cittadinanza, sono state incrementate le corse, in particolare a beneficio di zone periferiche e borgate che prima erano escluse dal servizio, e rinnovato il parco mezzi, che oggi conta 5 mezzi in più e 10 sostituzioni di mezzi ormai obsoleti. Uno sforzo rilevante, del quale invitiamo i cittadini a tenere conto e ad accompagnarci nell’opera di miglioramento del servizio che con fatica ed impegno stiamo provando a realizzare».
«Oltre all’internalizzazione che ha prodotto risparmi per circa 400mila euro, il CdA di Ataf SpA ha poi recuperato somme per altri 100mila, che si sommano ai risparmi ottenuti attraverso l’accordo sindacale siglato recentemente – spiega il presidente Ferrantino –. Un ulteriore segnale di attenzione che dimostra che questo Consiglio di Amministrazione serve le istituzioni e non se ne serve».
Intanto nella mattinata di oggi si è provveduto ad espletare la gara di evidenza pubblica per il servizio di sosta tariffata, che si è aggiudicato la società “Apcoa”. «Un’aggiudicazione che permetterà di garantire tutti i posti di lavoro di coloro i quali oggi svolgono questo compito – conclude Ferrantino – confermando gli impegni che erano stati assunti, sia dall’azienda che dal sindaco Franco Landella in prima persona, nelle diverse riunioni svolte sul tema nei mesi scorsi».