Ataf SpA, raggiunto l’accordo tra Comune di Foggia, azienda ed organizzazioni sindacali

«L’accordo raggiunto tra Comune di Foggia, Ataf SpA ed organizzazioni sindacali è un risultato importante e qualificante, che conferma il clima di dialogo e di collaborazione reciproca che il nuovo corso amministrativo a Palazzo di Città ha impresso alla politica dell’azienda. Ringrazio tutti coloro i quali si sono spesi con passione, impegno ed abnegazione per questo obiettivo, che oggi ci permette di puntare ad un miglioramento dei servizi erogati alla nostra comunità, accogliendo contestualmente le richieste avanzate dal personale. Un esempio di buona politica e di spirito di cooperazione nell’interesse di Foggia».

È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’accordo siglato questa mattina tra Comune di Foggia, Ataf SpA ed organizzazioni sindacali. Molti gli elementi qualificanti dell’intesa raggiunta: dall’aumento dell’orario di lavoro per il personale “full time” (che passerà da 37 a 39 ore settimanali) a quello del personale “part time” (che passerà da 20 a 30 ore settimanali); dalla rivisitazione della turnazione alla definizione dello schema di azioni di contrasto all’assenteismo con la firma del cosiddetto “premio di risultato”; dal riordino del sistema che disciplina i permessi sindacali (che i sindacati hanno responsabilmente ridotto di 150 all’anno) alla concessione di una indennità, destinata ai lavoratori “full time” di 4,36 euro al giorno riferita agli operatori di esercizio, dunque agli autisti, e di una indennità di 2,18 euro per il resto del personale “full time”.

«Un pacchetto sul quale hanno a lungo discusso i sindacati, l’azienda e la proprietà e che rappresenta un passo in avanti rilevante – sottolinea il sindaco di Foggia –. Continuiamo a considerare Ataf SpA un patrimonio prezioso della città e a valutare il servizio offerto alla comunità un caposaldo che va ulteriormente incrementato, potenziato, innovato e migliorato sul piano della qualità».

«Grazie al senso di responsabilità degli attori coinvolti nella lunga trattativa e sulla base della comune consapevolezza della necessità di centrare l’obiettivo è stato possibile siglare un accordo attraverso il quale si confermano spirito e intendimenti politici della nuova Amministrazione comunale e anche del nuovo management aziendale – spiega il consigliere comunale Salvatore De Martino, delegato del sindaco ai rapporti con le aziende partecipate –. Abbiamo attribuito a questi temi grande rilevanza, perché i servizi sono un tassello fondamentale della città migliore che intendiamo costruire. Un ringraziamento particolare sento di rivolgerlo ai dipendenti dell’azienda, che sia pure tra mille difficoltà non hanno mai fatto mancare il loro impegno. Oggi credo che l’accordo riconosca innanzitutto questo elemento. Ora toccherà andare avanti sulla strada che abbiamo tracciato per affrontare gli altri problemi significativi, specie di carattere finanziario, in cui si dibatte Ataf SpA».

«Da circa cinque anni i dipendenti “part time” di Ataf SpA attendevano un intervento sull’orario di lavoro. Con questo accordo puntiamo ad una riduzione delle ore di straordinario e, nel contempo, ad una ottimizzazione del lavoro – aggiunge il presidente del Consiglio di Amministrazione di Ataf, SpA, Raffaele Ferrantino –. Le azioni che stiamo mettendo in campo sono infatti orientate a scommettere con convinzione sul futuro della nostra azienda di trasporto urbano. Proprio in quest’ottica l’attività del tavolo tecnico, al quale si deve questo risultato importante, proseguirà ancora, mettendo al centro di tutto i percorsi i lavoratori e la loro funzione».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi