Chiusura buche stradali, l’elenco degli interventi effettuati

strade 2

Sia nella scorsa che in questa settimana la squadra ausiliaria del Comune di Foggia, composta da otto unità e coordinata dal responsabile del Servizio, il geom. Antonio Nigro, ha provveduto alla copertura di alcune buche stradali presenti da diverso tempo in città. Gli interventi effettuati negli ultimi giorni hanno riguardato via Vincenzo Acquaviva, via del Mare, via Fraccacreta, via Nadi, via Guerrieri, via Papa, via Martiri del Lavoro, via Molfetta, piazza Santa Rita, via della Repubblica, via San Lazzaro, piazza Giordano, viale Giotto, viale Dauno, via Salomone, via Marchesi, via Lucera, via Sant’Antonio, via San Pasquale, via Diomede, via Noto, via Eolo, viale Europa e poi ancora corso Garibaldi, viale Michelangelo, via Guglielmi, via Lenotti, via Croce, via Arpaia, via Grieco, Parco Volontari per la Pace (incrocio corso Roma), via De Petra, viale Kennedy (incrocio via Gramsci), via Cerignola, via Rovelli, via Martiri di via Fani, via Napoli, via Fini (da via Salandra), via Petruzzelli, via Smaldone, via Castellino, via La Torre, via Capitanata, via San Severo (lato ex istituto D’Arte), viale Fortore, via Lucera (lato ingresso Ospedale Divina Provvidenza), corso del Mezzogiorno (da viale Ofanto fino alla superstrada), Borgo Incoronata, via per Cervaro, via Ordona Lavello, via Lenotti, via Spagna, via Lecce, via Marchianò, viale Michelangelo e via Monsignor Fares. Nei prossimi giorni verranno effettuati altri interventi nelle zone non ancora interessate dai lavori.

«Si tratta di interventi tampone, realizzati in economia e senza ricorrere a ditte esterne, che si sono resi necessari dopo le piogge insistenti verificatesi nei mesi primaverili – spiega il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Uno dei primi provvedimenti che ho adottato, appena insediato a Palazzo di Città, è stato proprio quello relativo alla copertura delle numerose buche e voragini che caratterizzano le strade cittadine, anche a seguito delle numerose sollecitazioni che ci sono giunte dai cittadini. Appena possibile – fa sapere il primo cittadino –, verrà predisposto un piano di rifacimento del manto stradale, compatibilmente con le risorse disponibili, e saranno verificati gli interventi di ripristino effettuati da tutte quelle aziende che hanno dovuto effettuare scavi in diversi punti della città».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi