Consiglio Comunale dei Ragazzi, l’ultima seduta per in bilancio di fine mandato Mongelli: “Portate avanti il vostro impegno per il bene della nostra città”

“Da sindaco e da amico vi ringrazio per quanto avete fatto in questi mesi, siete la dimostrazione viva e vera di come la politica possa essere una cosa bella. Vi invito a fare un ultimo regalo alla nostra città: continuate con il vostro impegno, non abbiate paura di continuare, il vostro entusiasmo e la vostra volontà possono concretamente determinare un futuro migliore per la nostra comunità”. Il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, ha salutato oggi l’ultima seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi, giunto al termine del mandato biennale.

Due anni segnati positivamente da vari incontri formativi e, soprattutto, da un confronto serrato e proficuo con i rappresentanti della giunta “senior”, alla quale sono state lasciate numerose proposte, molte delle quali accolte dall’amministrazione.

“I ragazzi – ha commentato l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Aida Episcopo – hanno portato avanti questo impegno con una serietà senza eguali, dimostrando una notevole maturità nell’affrontare tematiche complesse come la legalità, le pari opportunità, la tutela ambientale. Un’esperienza altamente positiva che, credo, non sarebbe stato possibile attuare senza il supporto concreto e convinto del personale di Città Educativa, delle famiglie e delle scuole. A queste ultime va un particolare ringraziamento, perché il livello della proposta formativa nella nostra città non è secondo a nessun altro luogo in Italia”.

Durante questa ultima seduta il sindaco junior, Giulio Spinapolice, e i rappresentanti della giunta hanno elencato le attività di questi anni di mandato e elaborato anche proposte aggiuntive che lo stesso sindaco Mongelli ha deciso di lasciare agli atti del consiglio per consegnarli alla prossima amministrazione comunale. “I vostri progetti e i vostri programmi – ha concluso il primo cittadino – fanno invidia a quelli degli adulti. Continuate ad amare la vostra città, per il bene di tutti, a iniziare dal vostro”.