Crollo di via Ferrante Aporti, il cordoglio del sindaco di Foggia, Franco Landella, per la morte di Rosario Buonpensiero

«L’Amministrazione comunale e l’intera città di Foggia si stringono attorno alla famiglia di Rosario Buonpensiero. La sua morte ci addolora profondamente e ci lascia senza parole. Proprio alla vigilia dell’anniversario del crollo di via delle Frasche la nostra comunità vive una nuova tragedia, un altro nostro concittadino perde la vita sotto le macerie di un palazzo». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla tragedia consumatasi questa mattina in via Ferrante Aporti, dove la parete di una palazzina in ristrutturazione è crollata, lasciando sotto le macerie uno dei due operai che stavano lavorando all’interno.
«Conoscevo personalmente Rosario Buonpensiero, al quale mi legava un rapporto di antica e salda amicizia. Alla sua famiglia va il mio abbraccio personale ed istituzionale – dichiara il primo cittadino, che questa mattina si è recato personalmente sul luogo della sciagura –. Oggi per la nostra città è un giorno di dolore che come un drammatico filo rosso, sia pure in circostanze differenti, lega questa tragedia a quella che il 20 novembre 2004 provocò il crollo della palazzina in via delle Frasche, nel pieno cuore di un quartiere storico della nostra città, seminando di nuovo lutti e risvegliando i ricordi funesti del crollo di Viale Giotto – aggiunge il sindaco di Foggia –. Otto morti, due dei quali in tenera età, furono un nuovo, pesante e doloroso tributo da pagare al fato ma forse anche a situazioni abitative che non possono essere accettate nel terzo millennio».
«L’appuntamento di domani, quando deporremo una corona di fiori alla memoria di quelle vite spezzate, sarà dunque l’occasione per non dimenticare le vittime di quei drammatici eventi. L’Amministrazione comunale, lo scorso anno, in occasione dell’ultima commemorazione del tragico evento, promise maggior sollecitudine per adempiere agli impegni presi con le famiglie scampate all’esplosione e al crollo di via Delle Frasche. La nostra volontà è dunque quella di accelerare al massimo i tempi per provare a risarcire almeno sotto il profilo materiale i superstiti di quella tragedia, per consentire loro di dedicarsi con spirito più sereno al ricordo dei propri cari».
Per ricordare la tragedia del crollo di via Delle Frasche il sindaco di Foggia e i rappresentanti dell’Amministrazione comunale deporranno domani, alle 11.30, una corona di fiori nel luogo in cui sorgeva la palazzina, mentre alle 12.00 lo faranno al Cimitero, dove riposano le vittime. Intanto la conferenza dei capigruppo consiliari ha deciso di rinviare la seduta straordinaria del Consiglio comunale in programma domani e dedicata all’emergenza sicurezza. La notizia del crollo di via Ferrante Aporti, infatti, è arrivata a Palazzo di Città proprio mentre il presidente del Consiglio, Luigi Miranda, era in riunione con i presidenti dei gruppi consiliari. Il sindaco Landella, il presidente delle Assise ed i capigruppo hanno dunque stabilito di spostare la riunione dell’Assemblea in segno di rispetto.