Domenica 18, a Foggia, in Piazza Giordano, “Nonno Ascoltami”, campagna di sensibilizzazione e prevenzione dei problemi all’apparato uditivo

Si è svolta questa mattina, nella sala Giunta di Palazzo di Città, la conferenza stampa di presentazione della tappa foggiana della sesta edizione di “Nonno Ascoltami!”, la campagna di controlli gratuiti dell’udito pensata e dedicata a tutti i nonni ed organizzata in tutta Italia dall’omonima Associazione, in collaborazione con le istituzioni, le ASL, organizzazioni mediche e enti locali dei territori toccati. Al termine delle quattro domeniche di tour, saranno state venti le città italiane, compresa Foggia, toccate dell’evento. Ad illustrare obiettivi e modalità di svolgimento, sono stati il sindaco di Foggia Franco Landella; il dottor Simone D’Emilio, dirigente medico dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria degli “Ospedali Riuniti di Foggia”; il Vice Presidente dell’ANAP (Associazione Italiana Audioprotesisti Professionali) Mauro Menzietti; i due imprenditori foggiani Paolo e Mauro Anselmo (proprietari della Maico, che vende prodotti di ausilio a chi soffre di problemi di udito e sponsor tecnici in loco).
«Vi ringrazio per la lodevole iniziativa –ha detto il sindaco Landella- alla quale abbiamo assicurato il nostro patrocinio e le facilitazioni logistiche che ci competono. Siamo onorati di essere tra le città che ospitano la manifestazione, perché sposta dagli ambulatori alla piazza una assistenza gratuita che è molto utile ai cittadini. Una iniziativa sociale, oltre che sanitaria, che va a vantaggio soprattutto di quelle fasce deboli, colpite particolarmente dalla crisi economica, che sono costretti a trascurare la propria salute perché non possono permettersi il costo delle visite di controllo. La sensibilità verso i bisogni delle persone fa onore a chi svolge la professione medica come una vera e propria missione e a chi, impegnato imprenditorialmente nel settore, si prodiga anche in iniziative gratuite». Il dottor Menzietti ha ringraziato il sindaco per aver ospitato la manifestazione ma, soprattutto, per aver toccato, nel suo intervento, tutti i temi che hanno ispirato il tour che giunge a Foggia domenica. Menzietti ha ricordato che quest’anno l’iniziativa gode del patrocinio del Ministero della Salute e del riconoscimento dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. «Lo scorso anno –ha ricordato- sono stati effettuati circa 3.000 controlli dell’udito, grazie all’impegno di 50 medici specialisti, di 150 volontari, di 90 tra logopedisti, audioprotesisti e audiometristi e di oltre 400 collaboratori. L’esame “sul campo” ha rivelato che sono molte le persone afflitte da problemi di udito, di varia natura, ma –soprattutto- sono tantissime quelle che ignorano persino di averli. Per questo la campagna di sensibilizzazione e prevenzione “Nonno Ascoltami” diventa uno strumento di grande importanza in questo settore».
Il dottor D’Emilio –portando i saluti del professor Pasquale Cassano Direttore dell’Unità Operativa e Cattedra di Otorinolaringoiatria degli “Ospedali Riuniti di Foggia”, impegnato fuori città per un convegno – ha ricordato l’importanza dei controlli all’apparato uditivo per migliorare la qualità della vita. Come in altri settori, diagnosi appropriate e tempestive possono evitare problemi gravi e, comunque, aiutare a curarli con efficacia. «Questa campagna –ha sottolineato- è centrata soprattutto su una fascia d’età che evidenzia i problemi maggiori, come gli anziani. Ma si dovrà estendere, nei prossimi anni, anche agli adulti e ai giovani che mostrano un aumento di patologie legate all’impiego, ad esempio, degli auricolari e alla frequentazione di ambienti con livelli di emissione acustica ai limiti della tollerabilità, come le discoteche». Gli esami, ha ricordato D’Emilio, saranno gratuiti, semplici, brevi e indolori: consisteranno in una visita otoscopica preliminare e in un esame audiometrico. In caso di problemi riscontrati, ci si potrà rivolgere alle stesse strutture degli Ospedali e della ASL per studiare le terapie del caso.
Paolo Anselmi ha espresso tutto l’entusiasmo -suo e del figlio Mauro che lo coadiuva nella gestione dell’azienda- per aver potuto partecipare ad una iniziativa utile alla città e al territorio: «Abbiamo creduto immediatamente a questo progetto e abbiamo investito volentieri in termini di risorse, tecnici e attrezzatura, perché oltre che il luogo nel quale operiamo, è la nostra città». La  manifestazione si svolgerà a Foggia, in Piazza Giordano, domenica 18 ottobre, dalle 10 alle 20. Ad accogliere i nonni (ma non solo) nel camion di supporto, sarà una l’equipe del prof. Cassano, coadiuvata da personale sanitario e tecnico specializzato e dai volontari della Croce Rossa.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi