Domenica 22, nuovi appuntamenti su “Giordano in Jazz”

Proseguono gli appuntamenti con il “Giordano in Jazz – winter edition”, prestigioso cartellone di concerti ed eventi dedicati al jazz, organizzato dal Comune di Foggia per il tramite dell’Assessorato alla Cultura.
Domenica 22 novembre, alle 11, nella Sala “Fedora” del teatro “Giordano”, ancora un incontro “parlato” sul jazz: Riccardo di Filippo, esperto della materia e grande collezionista di dischi di questo genere musicale, condurrà il primo incontro sulla “Storia del jazz in video e vinile”. Di Filippo proietterà interessanti filmati e farà anche ascoltare “vinili” d’epoca provenienti dalla sua collezione privata, su impianti audio di alta fedeltà forniti dal Centro Cultura Musicale.
L’appuntamento rientra nel ciclo delle “Degustazioni Musicali”: gli spettatori, alla fine della piacevole immersione in questo racconto, potranno degustare vini delle cantine “Teanum” e prodotti da forno innovativi della ditta “Frasca”.
L’ingresso è gratuito e sarà possibile fino ad esaurimento posti.
Sempre domenica 22 novembre, ma alle ore 21.30, secondo concerto del “Giordano in Jazz”: ad esibirsi sul palcoscenico del “Giordano”, la giovane ma già affermata pianista jazz Chihiro Yamanaka.
La brava strumentista giapponese sarà accompagnata da Shaney Forbes alla batteria e Daniel Casimir al contrabbasso e presenterà il nuovo disco “Syncopation Hazard”. La Yamanaka ha fissato appena 5 date in Europa e solo tre concerti in Italia: quella di domenica, a Foggia, appunto, poi una a Napoli e l’altra a Roma nell’ambito del Roma Jazz Festival.
I biglietti per il concerto sono in vendita nei punti vendita di BookingShow e online sul sito della società. Gli eventuali biglietti invenduti potranno essere acquistati presso il botteghino del teatro la sera stessa del concerto.

LE SCHEDE SUI PROTAGONISTI

Riccardo Di Filippo
Nato a Pescara il 6 novembre del 1930, è un profondo conoscitore del jazz e della sua storia.
La famiglia si trasferisce subito dopo la sua nascita, nel 1932, a San Severo, con la propria attività di pasticceria.
L’azienda viene requisita, nel 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale, dalle forze armate americane.
Il locale diventa un anche un luogo di ritrovo e intrattenimento per i militari statunitensi a cui vengono inviati una varietà di strumenti musicali per suonare una musica ancora abbastanza sconosciuta nel nostro paese, il jazz.
Ed è proprio grazie a questa disavventura, che il giovane Di Filippo incomincia a innamorarsi di quella che resterà per sempre la sua grande passione.
Nel 1949 assiste al suo primo grande concerto di jazz, a Parigi, dove si esibisce un tale Charlie Parker.
Da allora, ha collezionato, nell’arco della sua vita, circa 1000 concerti tra i quali quelli di Louis Armstrong, John Coltrane, Miles Davis, Ella Fitzgerald, Thelonious Monk, Charles Mingus, Herbie Hancock, Sonny Rollins e tanti, tanti altri.
Il suo grande amore la musica afro-americana, lo porta a voler diffondere le sue conoscenze nella materia, e nel 2000 comincia a scrivere un’Enciclopedia del jazz di ben 12.000 pagine. Una grande opera dettagliatissima e costantemente aggiornata, che decide di regalare al mondo pubblicandola su un apposito sito web https://enciclopediadeljazz.wordpress.com/
Un vero atto di gratitudine verso quella musica che gli ha dato e continua a donargli tanta gioia.
E’ spesso ospite di varie iniziative legate al jazz e ha condotto vari incontri sul tema. Di Filippo vanta una ricca collezione di dischi in vinile originali e d’epoca.
Chihiro Yamanaka e “Syncopation Hazard”
Tredici dischi all’attivo sulla prestigiosa Verve Records,e tre album sulla leggendaria Blue Note Rec, miglior pianista in Giappone e acclamata in USA,Chihiro Yamanaka si e’ imposta come tra le pianiste piu’ importanti della scena jazz contemporanea. Nativa di Tokyo ma residente a New York, negli ultimi anni ha effettuato concerti in PIANO SOLO, in trio e con Orchestra in jazz festival e venue tra i piu’ importanti al mondo. Swing, ritmo, fender rhodes sparsi tra le pieghe dei suoi brani. Una giostra infinita di soluzioni musicali mai scontate, sorprendenti. Il tutto condito da una tecnica pianistica invidiabile e da uno stile impeccabile.
Così capita che la musica di Chihiro Yamanaka si ascolti che è un piacere, tra standard e temi originali che sanno farsi apprezzare. Altro particolare non trascurabile, è il senso della melodia,alcuni critici la paragonano a Petrucciani,altri ad Oscar Peterson. Non è un caso che sia una dei giovani musicisti più richieste dal ghota del jazz internazionale. Chihiro Yamanaka inizia ad avvicinarsi al piano dall’età di 4 anni. Studia alla Royal Academy of Music in Gran Bretagna, per poi trasferirsi negli USA, dove si è diploma al prestigioso Berklee College of Music. Vive a New York dove suona regolarmente con le sezioni ritmiche afro/americane tra le piu’ in voga, come Kendrck Scott alla batteria e Vicent Archer al basso. Si è esibita con importanti nomi del jazz, tra cui Clark Terry, Gary Burton, George Russell, Curtis Fuller, Ed Thigpen, Nancy Wilson, George Benson ed Herbie Hancock. Il suo album di debutto “Living Without Friday”, nel 2001, l’ha posta sin da subito tra le più gradite sorprese della scena musicale internazionale. George Russell l’ha definita “una musicista molto dotata e creativa” ed il magazine giapponese Jazz Life l’ha descritta come “una dei più grandi talenti nel jazz degli ultimi decenni”.
Nell’ottobre 2010 ha inaugurato l’evento di apertura del RomaFilmFestival con un eclettico PIANO SOLO insieme al carismatico artista nipponico e mago della consolle DJ KRUSH nello splendido scenario del Museo MAXXI di Roma completamente sold out. Il suo ultimo lavoro, dopo l’omaggio ad Oscar Peterson con After Hours e’ Forever Begins, edito dalla Verve Records e registrato al prestigioso Avatar studio di NY con Kendrick Scott (gia’ drummer di H.Hancock) e Ben William al basso. Il cd e’ uscito in giugno per la Universal in Europa e Decca Rec. in USA. Lo scorso anno ha dedicato il tour al disastro che ha colpito Fukshima, citta’ della sua famiglia e della sua adolescenza. Il trio impeccabile dinamico e affiatato, stabile in Europa da 3 anni, ha effettuato con grande successo piu’ di 200 concerti, tra Europa, Italia e Giappone. In luglio 2011 una tappa straordinaria per l’anteprima nazionale del tour all’Arena S.Giuliana a Perugia per UmbriaJazzFestival aprendo il set a Herbie Hancock/Shorter/Millerdavanti ad una platea di circa 6.000 persone in una standing ovation di 10 minuti e recentemente si esibita al prestigioso LINCOLN CENTER di New York. In autunno 2012 il Trio ha concluso un lunghissimo tour in Europa di 25 date e in Giappone, concluso con una consacrazione con 4 date sold out al prestigioso Blue Note di Tokyo. Dopo il nuovo lavoro REMINISCENCE per la Universal Japan e Decca Records in Europa e un inedito Live in NY city.Ha inoltre registrato negli studi Sterilng di NY con Greg Talibi (storico ingegnere del suono) Because, un omaggio ai Beatles nel 50°anniversario, con una lettura intensa e personale di alcuni classici del quartetto di Liverpool. Ha firmato in gennaio 2015 con la Blue Note con cui ha pubblicato Somethin’Blue e l’ultimo Syncopation Hazard. Rientra in Europa in novembre 2015 per 5 date esclusive con un’anteprima Europea per RomaJazzFestival con una sezione ritmica anglo/americana:Shaney Forbes alla batteria e Daniel Casimir al contrabbasso, tra i migliori giovani musicisti della scena inglese.
www.chihiroyamanaka.com