Emissioni maleodoranti, il sindaco di Foggia, Franco Landella, invita gli enti territoriali e gli organi preposti al controllo dell’Ambiente ad attivarsi per eliminare il problema

«Attendiamo fiduciosi di sapere quali provvedimenti stiano mettendo in campo gli Enti territoriali che hanno compiti specifici sull’Ambiente e le Autorità di controllo in merito ai miasmi che le notti d’estate colpiscono anche la comunità foggiana». Così il sindaco di Foggia, Franco Landella, si esprime rispetto alle segnalazioni che negli ultimi giorni sono giunte a Palazzo di Città da parte di alcuni cittadini in merito alle emissioni maleodoranti che vengono percepite durante le ore notturne. «In ragione del fatto che l’azienda che sembra essere responsabile dei miasmi notturni ricade nel territorio di Lucera, chiediamo al sindaco del centro federiciano, Antonio Tutolo, di verificare se ci siano i presupposti per adottare un provvedimento ordinatorio, in qualità di massima autorità sanitaria locale, al fine di tutelare la salute dei cittadini di Lucera e di Foggia, anche perché il sindaco di Lucera è il delegato all’Ambiente della Provincia di Foggia, ente titolare delle questioni ambientali. Siamo altrettanto fiduciosi che gli organi di controllo non siano rimasti sordi alle sollecitazioni che giungono dai cittadini, che vorrebbero poter usufruire a pieno dei parchi e delle zone verdi della città nel periodo estivo, senza doversi rinchiudere in casa per via dei cattivi odori che giungono nelle ore notturne. L’Amministrazione comunale, in rappresentanza dei cittadini del capoluogo dauno – conclude Franco Landella –, chiede alla Provincia di Foggia ed al Comune di Lucera che riescano a risolvere definitivamente una situazione che si protrae da tempo e che danneggia la qualità della vita dei foggiani».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi