Finiti gli accertamenti tecnici sul ponte stradale in via Bari: stime ottimistiche sui tempi di ripristino

Si sono concluse ieri le ultime analisi di laboratorio relative ai materiali costruttivi e alla tenuta statica del cavalca-ferrovia di via Bari. Gli esiti sono stati confortanti ed escludono le ipotesi più pessimistiche sull’intervento necessario al ripristino della circolazione sull’importante arteria cittadina. Proprio sulla base dei risultati di queste analisi, si terrà domani l’incontro tra i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e l’impresa Perrone che ha dato la disponibilità ad effettuare i lavori di restauro, nell’ambito dei PRUSST (Programma di riqualificazione e sviluppo sostenibile del territorio) Foggia 2.

Già l’Amministrazione, nei giorni scorsi, aveva emesso un comunicato stampa tranquillizzante, in questo senso, ma la lettera aperta diffusa ieri dal comitato cittadino che sollecita la riapertura del ponte -la quale riportava infondati rilievi “tecnici” ed inopportune (considerato che è interesse della stessa Amministrazione risolvere il problema in tempi stretti) “minacce” di blocchi stradali- si rende opportuno ribadire l’impegno che il Comune ha profuso sin dall’inizio in questa vicenda.

L’Amministrazione, anche su sollecitazione delle autorità tecniche competenti, ha ritenuto indispensabile per la sicurezza pubblica prendere tutto il tempo necessario agli esami prescritti per evitare che la pur comprensibile “fretta” di chi soffre notevoli disagi per la chiusura del ponte al traffico potesse determinare lavori affrettati ed approssimativi con conseguenze imprevedibili e con la possibilità di incidenti gravi. L’incontro di domani servirà a definire con maggior precisione sia il tipo di interventi necessari al consolidamento, sia i tempi utili al completamento che si prevedono, comunque, molto ristretti.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi