Foggia è “City Partner” della Federazione Italiana Scherma

Questa mattina, alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, il Sindaco Franco Landella ha rappresentato Foggia alla presentazione del progetto “City Partner FIS” della Federazione Italiana Scherma (F.I.S.).
Il Presidente nazionale della FIS Giorgio Scarso, accompagnato da alcuni consiglieri federali, dal Presidente della Commissione Immagine FIS, il foggiano Renato Martino, e i rappresentanti istituzionali delle 22 città di ogni regione italiana divenute “Partner”, ha illustrato questa importante innovazione nei rapporti tra Sport, territorio ed enti locali.
Per parlare della nuova esperienza nel corso dell’incontro, il Presidente Scarso ha accanto solo alcuni rappresentanti delle città: il sindaco di Foggia, Franco Landella, appunto, e gli assessori allo sport di Cagliari, Ravenna, Chiavari, Nocera Umbra, Terni e Foligno.
La Federazione ha sottoscritto convenzioni con città scelte per le grandi tradizioni agonistiche ed organizzative nel campo della scherma e si è impegnata ad assicurare a questi centri l’organizzazione di importanti eventi sportivi, di livello nazionale ed internazionale: una garanzia di attenzione mediatica diffusa ma anche una opportunità per l’economia dei territori coinvolti che ospitano periodicamente centinaia tra atleti, tecnici ed accompagnatori. Le città partner collaborano con le locali società schermistiche organizzatrici, facilitano i contatti tra queste e il mondo della Scuola per divulgare la conoscenza della scherma e dei valori che le sono propri e garantiscono l’appoggio sia per questioni logistiche che per la comunicazione legata agli eventi. Una vera collaborazione in “co-marketing”, che darà vantaggi materiali e di immagine sia alla FIS che alle città coinvolte.
«Un patto che prende le mosse da un’amicizia antica tra Foggia e la Federazione Scherma –ha sottolineato il Sindaco Landella- ma che traduce il rapporto in un formale impegno reciproco di grande valenza sportiva, istituzionale ed anche sociale. La scherma, infatti, a Foggia, grazie all’impegno dei soci del Circolo Schermistico “Dauno” e di altre società che nel tempo hanno promosso questa disciplina, ma grazie anche ai genitori che sostengono intensamente l’attività dei propri figli, ha rappresentato un rilevante strumento di promozione sociale. Tanti ragazzi hanno potuto conseguire importanti risultati agonistici, stringere amicizie con atleti di tutta Italia e di tanti Paesi del mondo, ma anche programmare un futuro legato allo Sport, magari nei gruppi sportivi delle Forze Armate Italiane e della Polizia di Stato.
Siamo grati al presidente Scarso per averci dato questa opportunità, riconoscendo la grande tradizione della “scuola foggiana” della scherma che continua a regalarci soddisfazioni, come testimoniano i recenti successi ottenuti dai nostri atleti di punta –Luigi Samele e Martina Criscio- e il titolo italiano Under 23 conquistato ieri, proprio a Foggia, nella prima giornata di un evento perfettamente organizzato dal “Dauno”, da un altro nostro giovane concittadino, Francesco D’Armiento, cui ho voluto porgere pubblicamente le mie congratulazioni: una certezza per la scherma Italiana nei prossimi anni.
Il patto con la Federazione, quindi, ha portato bene a Foggia e ai suoi atleti ma sono sicuro che questa rinnovata collaborazione porterà presto ancora tanti importanti frutti per il nostro territorio».