“Gino Lisa”, incontro tra il sindaco di Foggia, Franco Landella, i parlamentari Mongiello e Di Gioia ed i vertici della Commissione Nazionale per il rilascio della VIA

«L’attività che abbiamo immaginato e costruito operativamente con gli altri rappresentanti istituzionali del territorio nella riunione tenuta qualche settimana fa a Palazzo di Città si sta dimostrando una positiva intuizione. L’incontro, sia pure informale, avuto ieri con i vertici della Commissione Nazionale di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) per discutere della procedura propedeutica e fondamentale per l’allungamento della pista dell’aeroporto “Gino Lisa” è stato un segnale rilevante e, insieme, l’occasione per definire anche un raccordo più puntuale e proficuo con l’organismo tecnico». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’esito della riunione svoltasi ieri a Roma, alla presenza dei parlamentari Colomba Mongiello e Raffaele Di Gioia, con i massimi rappresentanti della Commissione Nazionale di VIA e con il suo presidente, Stefano Calzolari.
«Ancora una volta sento il dovere di ringraziare i parlamentari Mongiello e Di Gioia, per aver sposato concretamente e con impegno questa strategia di cooperazione nell’interesse del territorio – afferma il sindaco di Foggia –. Da questo punto di vista l’incontro avuto ieri a Roma è servito per fare il punto della situazione, anche rispetto agli eventi che si sono succeduti negli ultimi tempi e che ritengo debbano essere parte della riflessione tecnica che la Commissione di VIA è chiamata a sviluppare».
Il riferimento del primo cittadino è all’approvazione del Piano Nazionale degli Aeroporti e, dunque, ai vincoli che lo scalo della provincia dovrà rispettare per poter godere dello status di “aeroporto di interesse nazionale”. «Ai vertici della Commissione Nazionale di VIA ho assicurato la trasmissione, nelle prossime ore, di tutto il materiale riguardante queste evoluzioni – spiega il sindaco di Foggia –. Sono infatti convinto che si tratti di documenti utili a migliorare il lavoro dell’organismo tecnico, come i rappresentanti della Commissione hanno confermato nel corso del nostro colloquio. Si tratta infatti di elementi che possono avere un loro peso su un pronunciamento che siamo fiduciosi potrà avvenire in tempi il più possibile brevi, anche per assicurare la possibilità di utilizzare i 14 milioni di euro destinati all’allungamento della pista del “Gino Lisa”».
«Considero dunque positivi il tenore ed il contenuto dell’incontro di ieri, che ha segnato una tappa importante nella “tabella di marcia” che avevamo disegnato a Palazzo di Città con gli altri rappresentanti delle istituzioni coinvolte nella strategica partita che riguarda la piena operatività dell’aeroporto “Gino Lisa” – conclude il sindaco di Foggia –. Un percorso che continueremo a portare avanti, forti della rinnovata ed operativa unità istituzionale che abbiamo promosso e realizzato».