Il Comune di Foggia inaugura “Il Teatro Ha Classe” l'iniziativa rivolta alle scuole della città

Parte dal 17 marzo “Il Teatro Ha Classe”, l’iniziativa del Comune di Foggia, realizzata tramite l’Assessorato alla Cultura e finalizzata ad avvicinare le scuole della città al Teatro “Giordano”.
Il teatro comunale si avvia, così, a diventare anche riferimento di inclusione ed educazione dei giovani, oltre che un modello di sperimentazione per valorizzare la funzione sociale dell’arte e dei luoghi della cultura a Foggia.
L’iniziativa si svolgerà nel “Giordano” dal 17 marzo al 31 maggio prossimi e vivrà le sue giornate cruciali da lunedì 21 a mercoledì 23 marzo.
Le attività previste sono tre, coinvolgono nove scuole e oltre 1.100 studenti, con un ospite d’eccezione: Valentino Magliaro, un giovane innovatore che sta rivoluzionando il mondo della scuola in Italia nonché coordinatore di “Expo Scuola”, il noto progetto che ha collegato le scuole Italiane all’ultima Esposizione Universale, attirando a Milano oltre 14mila studenti e “start upper” provenienti da tutta Italia.
Le attività de “Il Teatro Ha Classe” saranno:
1. visite guidate al Teatro, grazie ad una guida esperta in Storia della Musica, individuata dal Comune di Foggia in collaborazione con il Conservatorio di Foggia;
2. laboratori dedicati all’educazione all’ascolto;
3. sperimentazione sui social network per il racconto collettivo delle esperienze degli studenti.
Le prime due attività si svolgeranno dal 21 al 23 marzo. La terza, invece, dal 17 al 31 maggio.
Nel corso della visita, si studierà nel profondo il meccanismo teatrale, spiegando, ad esempio, i grandi perché di un teatro (la funzionalità della buca in cui suona l’orchestra, come sono fatti i camerini e perché si trovano in quella posizione, perché in un palcoscenico come quello del Giordano risulta più facile allestire un’opera piuttosto che un’altra) e i segreti del “dietro le quinte”.
I laboratori, denominati «YO, Giordano: Young People sound good», consistono invece nella realizzazione di un concerto tenuto dai Maestri del Conservatorio di Foggia, nel corso del quale verranno fornite spiegazioni tecniche e curiosità sui pezzi eseguiti.
La terza attività, denominata «Io, Giordano per 7 giorni» è un’attività sperimentale, che consiste nel fornire le chiavi di accesso degli account istituzionali dei social del Giordano, Facebook, Twitter e Instagram, direttamente alle Scuole. Così gli studenti si racconteranno direttamente pubblicando almeno un contenuto al giorno, con l’hashtag #iogiordano e costruendo un racconto collettivo del Giordano.
«Siamo orgogliosi di questa iniziativa, -dice il Sindaco di Foggia Franco Landella- perché riassume in sé una valenza storica, identitaria, didattica e innovativa che tocca i nostri giovani, gli studenti foggiani, cioè il futuro della città ed ha il volto della Foggia migliore. Quella per cui questa Amministrazione lavora incessantemente».
«Con “Il Teatro Ha Classe” -aggiunge l’Assessore alla Cultura del Comune Anna Paola Giuliani-, abbiamo coinvolto le scuole del territorio in quanto luoghi in cui si formano i cittadini che avranno la responsabilità di Foggia e abbiamo consolidato il rapporto con il nostro Conservatorio, che contribuisce alla creazione e alla diffusione della cultura musicale sul territorio. Investire e scommettere sulla Cultura è ancora possibile, e l’Amministrazione Comunale di Foggia ne è la prova concreta».
«Dopo il lancio della strategia del “Teatro 2.0., -conclude il Dirigente del Servizio Cultura del Comune di Foggia Carlo Dicesare -continuiamo a puntare sui social network come strumento di apertura degli attrattori culturali foggiani. In questo modo, da una parte facilitiamo l’avvicinamento delle giovani generazioni ai luoghi della tradizione e alle loro offerte culturali; dall’altra diamo voce ai giovani, direttamente. Loro diventano il Teatro, grazie ai social. Stiamo lavorando in tal senso anche alla programmazione di attività di coder dojo [il movimento mondiale, nato in Irlanda nel 2011, che intende insegnare ai bambini, attraverso incontri gratuiti, a programmare diversi tipi di software, dalle app ai videogiochi, e a sviluppare siti web] e gamification [il processo grazie al quale, attraverso un gioco appositamente ideato, imparare come gestire situazioni complesse, rischi, interazione con gli altri e successi] che valorizzeranno ancor di più questa importante innovazione in cui il Comune di Foggia crede».
Al progetto “Il Teatro Ha Classe” hanno aderito: la Scuola dell’infanzia e del primo ciclo dell’istruzione “San Ciro”, l’I.C. “Parisi-De Sanctis”, l’Istituto di Cultura e di Lingue “Marcelline”, la Direzione Didattica “IX Circolo Manzoni”, il Liceo Artistico “Perugini”, l’IISS “Notarangelo – Rosati”, la Scuola Secondaria Statale di 1°grado “Giovanni Bovio”, l’I.C. “Foscolo-Gabelli”, la Scuola Secondaria di Primo Grado “Pio XII”.