Il Consiglio comunale approva la cessione al Ministero della Giustizia delle aree e degli immobili di sua proprietà collocati all’interno della sede che ospita il Palazzo di Giustizia

«La cessione gratuita in favore del Ministero della Giustizia delle aree e degli immobili comunali collocati all’interno della sede che ospita il Palazzo di Giustizia è una notizia storica, un passo decisivo e determinante verso la realizzazione della “cittadella della Giustizia”, strumento essenziale al servizio di chi opera a vario titolo nell’universo giudiziario. Al Consiglio comunale, e soprattutto ai consiglieri che hanno espresso il loro voto favorevole, va il mio grazie per un atto di responsabilità e di lungimiranza». È il commento del sindaco del Foggia, Franco Landella, all’approvazione, da parte dell’Assemblea consiliare, della proposta di deliberazione, avanzata dall’assessore con delega al Patrimonio, Sergio Cangelli, relativa alla definitiva allocazione degli uffici giudiziari nel territorio del Comune di Foggia.

«Attraverso questa cessione si compie un passo in avanti significativo verso la risoluzione della problematica connessa all’accorpamento delle sedi distaccate del Tribunale di Foggia e delle sedi circondariali del Tribunale di Lucera – dichiara il sindaco di Foggia –. L’Amministrazione comunale ha sempre guardato a questo orizzonte come alla soluzione migliore, in termini strategici, per fornire una risposta alle esigenze, soprattutto sul piano logistico, di quanti operano nel comparto della giustizia».

«La proposta di deliberazione approvata dal Consiglio comunale è la naturale e positiva conclusione di un percorso che viene da lontano, e di cui è stata parte fondamentale la risoluzione contrattuale, operata dall’attuale Amministrazione comunale nei primissimi giorni del proprio mandato, con la società Coim Srl – sottolinea l’assessore con delega al Patrimonio –. Questo passaggio consentirà tra l’altro al Comune di liberarsi dei costi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili, che hanno pesato in modo robusto sul bilancio comunale, e permetterà di razionalizzare le spese attraverso i risparmi che saranno ottenuti sulle locazioni passive».

«Naturalmente stiamo parlando di una cessione operata a titolo gratuito, come gratuite sono tutte le cessioni tra Amministrazioni pubbliche – specifica l’assessore Sergio Cangelli –. Una circostanza che probabilmente a qualcuno è sfuggita. L’Amministrazione comunale, forse in molti lo dimenticano, nel passato è stata anche beneficiaria di questa procedura, in coerenza con il principio del federalismo demaniale».

Alla deliberazione approvata dal Consiglio comunale farà seguito, a breve, la stipula ufficiale del Protocollo d’Intesa tra Ministero della Giustizia, Agenzia del Demanio, Comune di Foggia e Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche di Campania, Molise, Puglia e Basilicata. Atto che concluderà dal punto di vista formale l’iter.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi