Il sindaco affida all’assessore Cangelli la ricognizione di tutti i contratti sottoscritti dal Comune

Avere un quadro chiaro ed esaustivo di tutti i contratti sottoscritti dal Comune di Foggia, analizzarne le clausole, visionarne gli obblighi reciproci e verificarne la fondatezza sul piano giuridico. È il mandato che il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha conferito all’assessore comunale al Legale e Contenzioso, Sergio Cangelli. «Quello che ho inteso affidare all’assessore Cangelli è un compito delicato ma che considero strategico, una necessità che la nuova Amministrazione comunale avverte non per mancanza di fiducia né per sollevare sospetti o dubbi circa l’attività svolta sino ad oggi – chiarisce il primo cittadino –. La nostra volontà è solo quella di fare l’interesse del Comune e dei cittadini. Un obiettivo che potremo perseguire solo avendo chiara la situazione che abbiamo ereditato al momento del nostro insediamento e con cui stiamo per confrontarci. Sono certo che la competenza e la professionalità dell’assessore al Legale e Contenzioso saranno alleati preziosi in questo lavoro di definizione delle partite in atto e di quelle in corso di svolgimento».

«La ricognizione dei contratti in essere è ovviamente il primo atto che ho inteso compiere al momento del mio insediamento in un settore nevralgico per la vita amministrativa dell’Ente e di fondamentale importanza anche per le sue ricadute sulla condizione finanziaria del Comune – spiega Cangelli –. Si tratta di un’attività complessa, rispetto alla quale conto di essere in grado di tracciare un primo bilancio in tempi relativamente brevi. Dobbiamo scongiurare in modo categorico qualunque tipo di ipotesi che possa danneggiare l’Amministrazione comunale o non veder riconosciuti i suoi diritti».
Secondo l’assessore Cangelli «quest’attività si configura come un atto di trasparenza e di verità che dobbiamo alla città e che può aiutarci anche a comprendere meglio alcune vicende che sono attualmente all’attenzione della magistratura». Il riferimento del titolare della delega al Legale e Contenzioso è chiaramente alla costruzione del nuovo plesso del Tribunale di Foggia di piazza Padre Pio. «Sto studiando con molta attenzione il contratto e la procedura seguita dal Comune – precisa Cangelli –. È di tutta evidenza che qualora dovessi individuare profili di dubbia legittimità nel contratto informerò tempestivamente il sindaco, valutando le procedure più opportune da mettere in campo».