Il sindaco di Foggia, Franco Landella, presenta la nuova Giunta comunale ed i nuovi Consigli di Amministrazione delle aziende partecipate

«Il lungo treno elettorale di questo ultimo anno ha imposto sul piano politico cambiamenti e revisioni negli assetti di governo del Comune di Foggia. Una dinamica fisiologica vista l’importanza delle competizioni che si sono susseguite ma che oggi rende necessario un intervento che stabilizzi gli assetti e gli equilibri e definisca quello che sarà lo schema della squadra dei miei collaboratori». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla ridefinizione dello schema dell’esecutivo comunale e dei Consigli di Amministrazione delle aziende partecipate, formalizzato questa mattina con la firma dei decreti di nomina e presentato questo pomeriggio in conferenza stampa nell’Aula consiliare di Palazzo di Città.
«Ho inteso operare alcuni cambiamenti alla squadra di governo, in un caso in ragione del venir meno del rapporto fiduciario che lega ogni assessore al sindaco, in un altro per via della richiesta formulatami in modo esplicito dal gruppo consiliare e dal partito di maggioranza relativa della coalizione di centrodestra, sia pure senza che a questa istanza facesse seguito l’apertura di una nuova fase di consultazioni e di confronti – spiega il sindaco di Foggia –. Con riferimento al venir meno del rapporto fiduciario mi sono visto costretto a revocare l’incarico assessorile a Domenico Verile, che si è reso protagonista, assieme al consigliere comunale Raimondo Ursitti, di uno spiacevole episodio. Nei giorni scorsi entrambi si sono recati presso la sede di Ataf SpA, incontrando i dirigenti dell’azienda alla presenza del presidente del Consiglio di Amministrazione, Raffaele Ferrantino. Entrambi hanno chiesto la consegna dei mini-abbonamenti dal costo ridotto per il parcheggio auto (validi solo due ore al giorno, in concomitanza con le riunioni delle Commissioni consiliari, in un perimetro di vie ristrettissimo attorno alla sede degli organismi consiliari destinati ai consiglieri comunali). Alla loro richiesta è stato risposto che la consegna dei tagliandi doveva essere effettuata nelle mani del sindaco, anche in ragione del fatto che essendo ferma l’attività delle Commissioni consiliari non si comprendeva l’urgenza della consegna – prosegue Landella –. Obiezione alla quale Verile ha risposto cercando di strappare fisicamente dalle mani del dirigente i mini-abbonamenti ed esprimendo giudizi del tutto poco lusinghieri nei miei confronti».
«È di tutta evidenza che un comportamento del genere compromette in modo irrimediabile il rapporto fiduciario non solo tra il sindaco e l’assessore al bilancio, ma anche tra il primo cittadino ed il movimento politico “Conservatori e riformisti” di cui Domenico Verile e Raimondo Ursitti sono espressione – precisa il sindaco di Foggia –. Sulla base di quanto accaduto ho dunque deciso di revocare l’incarico assessorile precedentemente conferito a Domenico Verile, che sarà sostituito nella guida dell’assessorato al Bilancio dall’assessore Anna Rita Tucci».
«Le altre due modifiche all’assetto giuntale hanno riguardato gli assessori Giovanni De Rosa e Gabriella Grilli, entrambi espressione di Forza Italia. In questo caso voglio specificare che non c’è da parte mia alcuna valutazione né di ordine personale né relativa all’operato amministrativo dei due assessori, che anzi ringrazio per quanto fatto sino ad oggi in due settori così rilevanti come quello dei Lavori Pubblici e della Pubblica Istruzione – prosegue il primo cittadino –. Il gruppo consiliare ed il partito hanno tuttavia considerato non completamente chiusa la verifica apertasi nei mesi scorsi ed hanno formalmente evidenziato di non sentirsi rappresentanti da De Rosa e Grilli. Ho quindi preso atto di questa determinazione, chiarendo però contestualmente di non essere disponibile ad aprire nessuna nuova fase di consultazione, ma formulando io stesso i nomi dei due sostituti, Antonio Bove e Claudia Lioia, in cui sia il partito sia i consiglieri comunali si sono riconosciuti. Si tratta di personalità qualificate e qualificanti, che hanno operato in questo primo anno all’interno delle aziende partecipate e che oggi sono chiamate ad un impegno diretto e intenso all’interno della macchina amministrativa di Palazzo di Città, che sono certo sapranno onorare con passione e competenza nell’interesse della nostra comunità».
«Questo esecutivo gode della totale fiducia del sindaco, elemento fondamentale per la prosecuzione del rapporto tra il primo cittadino ed i suoi collaboratori. Un aspetto fondamentale per proseguire nel lavoro amministrativo fin qui svolto e che, nonostante le verifiche politiche, non si è mai fermato né ha subìto rallentamenti – sottolinea il sindaco Landella –. Un aspetto reso ancor più forte dal ritorno in Giunta di Sergio Cangelli, che tornerà a guidare l’assessorato al Legale e Contezioso, agli Appalti e ai Contratti. Un ritorno di cui sono particolarmente orgoglioso in ragione del contributo positivo fornito all’azione amministrativa nella prima parte della nostra esperienza di governo».
I cambiamenti operati sull’esecutivo di Palazzo di Città hanno inoltre determinato anche una rivisitazione delle presidenze e dei Consigli di Amministrazione delle aziende partecipate. In Amgas SpA il presidente Nicola Cardinale sarà sostituito da Pierluca Fontana, il vicepresidente Daniele Mobilia sarà sostituto da Antonio Cristantielli mentre sarà confermata Maria Santovito quale componente del CdA. In Ataf SpA confermato il presidente Raffaele Ferrantino, il vicepresidente Riccardo Pagliara sarà sostituito da Paolo Mongiello, mentre Claudia Lioia sarà sostituita da Carmela Catalano. In Amiu Puglia SpA confermati Lucia Lambresa e Francesco Borgese. In Amgas Blu Srl il presidente Antonio Cristantielli sarà sostituito da Giuseppe Chiappinelli. In Am Service Srl il presidente Antonio Bove sarà sostituito da Daniele Mobilia, la vicepresidente Lia Siani sarà sostituita da Umberto Candela, che lascerà il suo post da componente del CdA a Nataly Amodeo.
«A ciascuno dei nuovi componenti del CdA delle aziende partecipate formulo i miei auguri di buon lavoro, ringraziando nel contempo coloro i quali hanno operato sino ad oggi – evidenzia il sindaco di Foggia –. Il nuovo assetto del Consigli di Amministrazione porterà qualità e competenza in settori strategici per lo sviluppo della città, anche con riferimento alle difficoltà rivenienti dal passato con cui ci si dovrà confrontare».
«Questa modifica complessiva degli assetti di governo chiude definitivamente la lunga stagione della verifica politica – conclude il sindaco –. Come accaduto sino ad oggi i nostri sforzi saranno rivolti ed orientati al bene comune, all’interesse collettivo e alle azioni da mettere in campo per far crescere Foggia, soprattutto in una fase così delicata per il Mezzogiorno d’Italia e più complessivamente per il sistema degli Enti Locali. È una sfida ambiziosa, che siamo pronti a raccogliere con quella passione e quello spirito di sacrificio che hanno animato la nostra attività sin dal giorno del nostro insediamento».

Di seguito lo schema completo e dettagliato della nuova Giunta comunale.

Erminia Roberto, vicesindaco con delega in materia di Politiche Sociali e della Famiglia – Salute – Immigrazione e Cimitero;
Claudio Amorese, assessore con delega in materia di Servizio Integrato Attività Economiche –  Politiche del lavoro – Protezione Civile;
Antonio Bove, assessore con delega in materia di Lavori Pubblici – Edilizia Scolastica – Rete viaria – Project Financing;
Sergio Cangelli, assessore con delega in materia di Avvocatura e Contenzioso – Contratti e Appalti – Servizi Demografici e Statistica;
Francesco D’Emilio, assessore con delega in materia di  Urbanistica –  Valorizzazione delle borgate – SUAP e SUE;
Anna Paola Giuliani, assessore con delega in materia di Cultura – Beni Culturali – Grandi Eventi – Teatro Giordano – Turismo – Gemellaggi – Marketing territoriale – Arredo urbano e Politiche Giovanili;
Claudia Lioia, assessore con delega in materia di Personale – Pubblica Istruzione -Università – Istituti di partecipazione – Enti di ricerca;
Francesco Morese, assessore con delega in materia di Ambiente – Politiche energetiche – Verde urbano – Igiene pubblica – Discariche – Parco regionale Bosco Incoronata – Politiche agricole – Servizi informatici – Innovazione tecnologica e URP;
Annarita Tucci, assessore con delega in materia di Bilancio – Politiche fiscali – Controllo di Gestione.
Al sindaco sono infine riservate le seguenti materie non oggetto di delega assessorile: Polizia Municipale e Amministrativa – Sicurezza – Mobilità  e Traffico – Affari generali e istituzionali –  Pianificazione della mobilità in Area Vasta – Politiche Comunitarie – Politiche Abitative – Logistica comunale – Società Partecipate – Comunicazione istituzionale – Pari opportunità – Sport – Pianificazione e Programmazione del Territorio – Economato – Acquisti – Inventari.