Il Tratturo Magno da L’Aquila a Foggia sulle orme degli antichi pastori

Sono stati accolti ieri, a Foggia, i camminatori della marcia intitolata “Tratturo Magno“, manifestazione annuale giunta all’ottava edizione, che conduce appassionati e iscritti all’associazione promotrice, “Tracturo 3000” dell’Aquila, in una piacevole quanto impegnativa marcia a piedi lungo i 244 km dell’antico Tratturo Magno, il L’Aquila-Foggia, principale tra i 5 regi tratturi che solcano Abruzzo, Molise e Puglia. L’evento è stato allestito in collaborazione con la Camera di Commercio di Chieti, la Regione Abruzzo, la Soprintendenza ai Beni Archeologici d’Abruzzo, altri importanti enti territoriali e associazioni onlus. In ogni paese toccato nelle nove tappe dall’itinerario, i transumanti hanno incontrato istituzioni, associazioni, imprese e scolaresche locali per parlare delle valenze culturali ed economiche della transumanza.

Ieri pomeriggio, il gruppo è giunto a Foggia riunendosi sotto all’Epitaffio, il monumento di Via Manzoni eretto proprio nel punto di partenza, da Foggia, del Tratturo Magno. I transumanti sono stati accolti dal saluto istituzionale dell’assessore alla Cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani, e del presidente della Camera di Commercio di Foggia, Fabio Porreca. Sono stati, poi, accompagnati in un breve tour nel centro storico di Foggia, in una rapida visita agli stand allestiti lungo l’isola pedonale di corso Vittorio Emanuele II da aziende di prodotti alimentari, tessili ed artigianali legati alla transumanza. Infine, hanno raggiunto l’Archivio di Stato di Foggia, in Piazza XX Settembre, per assistere ad un convegno dedicato allo stato attuale dei tratturi e alle iniziative istituzionali e private rivolte alla loro conservazione e valorizzazione.

I contributi sono stati di Giulio Volpe, presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali; di Saverio Russo, docente di Storia Moderna all’Università di Foggia, e poi ancora Antonio De Filippis, assessore alla Programmazione del territorio del Comune di Foggia; Giovanni Monaco, componente CdA Unioncamere Molise e Vicepresidente della Camera di Commercio Isernia; Costanza Moreo, dirigente Ufficio Regione Puglia Parco Tratturi; Nico Palatella Capo Delegazione FAI Foggia; Gianluca De Santis della Camera di Commercio di Chieti; Andrea Rosario Staffa della Soprintendenza Beni Archeologici d’Abruzzo; Nicola Di Niro del GAL Moligal e Francesco Cimino, uno degli organizzatori della marcia sul Regio Tratturo Lucera-Castel di Sangro intitolata “Sulle orme dei Sanniti”. Subito dopo, il direttore dell’Archivio di Stato di Foggia, Viviano Iazzetti, che ha illustrato gli Atlanti dei Tratturi e i documenti storici legati alla transumanza, conservati nell’istituzione da lui diretta e guidato i presenti in una mostra dedicata alle preziose piante, realizzate tra il ‘600 e l’800, che illustrano la situazione storica dei percorsi armentizi della transumanza e i luoghi dedicati al riposo e all’alimentazione delle greggi durante i trasferimenti.