Implementazione del controllo e del presidio del “Quartiere ferrovia”, la soddisfazione del sindaco di Foggia, Franco Landella, e dell’assessore comunale alla Polizia Municipale, Claudio Amorese, all’esito della riunione del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza

“Desidero ringraziare i componenti del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza, a cominciare dal Prefetto Maria Tirone e dai vertici delle Forze dell’Ordine, per l’attenzione dimostrata nei confronti della questione relativa alla sicurezza del ‘Quartiere ferrovia’. L’esito della riunione di questa mattina ha confermato un impegno istituzionale largo circa la necessità di implementare e potenziare ulteriormente il controllo dell’area, venendo incontro alla crescente richiesta di sicurezza che giunge dai residenti e, più in generale, dai cittadini foggiani”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’esito della riunione del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza tenutasi questa mattina in Prefettura.
“La brutale aggressione subita da due agenti del Corpo di Polizia Municipale ieri, ad opera di un cittadino nordafricano irregolare sul territorio nazionale e sprovvisto di patente di guida, è stata l’occasione per affrontare, nuovamente ed in modo compiuto, un’emergenza che la comunità avverte come drammatica, anche per il costante consumo di bevande alcoliche da parte dei cittadini stranieri che affollano la zona e l’elevato numero di casi di risse. Fattori che chiaramente spaventano la popolazione residente – dichiara il sindaco di Foggia –. Da questo punto di vista la sensibilità istituzionale espressa e la consapevolezza della necessità di mettere in campo un ulteriore miglioramento del presidio dell’area, hanno confermato un impegno che non è mai venuto meno. All’egregio lavoro svolto quotidianamente dalle Forze dell’Ordine e dalla Polizia Municipale, dunque, si affianca un’attenzione ancor più capillare, per la quale siamo grati a tutti coloro i quali hanno partecipato al vertice di oggi”.
“Come già accaduto sinora, l’Amministrazione comunale parteciperà attivamente a questo potenziamento del controllo del territorio, precisamente in quella logica di sinergia operativa già sperimentata con successo sul campo – aggiunge l’assessore comunale con delega alla Polizia Municipale, Claudio Amorese –. Il potenziamento della videosorveglianza della zona, l’istituzione di un apposito servizio di pattugliamento da parte del Corpo di Polizia Minucipale sono segnali tangibili di un obiettivo condiviso. Episodi come quello di ieri testimoniano l’efficacia dell’attività svolta nel ‘Quartiere ferrovia’ dalla Polizia Locale. Ciascuno per la propria parte, quindi, lavorerà per incrementare ciò che viene fatto quotidianamente. In quest’ottica stiamo immaginando provvedimenti da assumere nell’ambito del recente Decreto sulla Sicurezza Urbana. La risposta a quanti pensano di poter impunemente violare norme e regole di convivenza civile sarà quindi ferma e decisa – sottolinea Amorese –. Una risposta che sarà fornita nell’interesse dei cittadini e del loro legittimo diritto alla sicurezza”.