Incontro tra il sindaco di Foggia, Franco Landella, e le direzioni degli Istituti “Maria Regina” e “Figliolia”

«La situazione di difficoltà in cui versano l’Istituto “Maria Regina” e l’Istituto “Figliolia”, sia pure per ragioni diverse, non possono non preoccupare la città di Foggia. La lunga tradizione formativa e la funzione svolta nel campo dell’educazione sono infatti un patrimonio importante per la nostra comunità. Proprio per testimoniare concretamente l’attenzione dell’Amministrazione comunale rispetto a questa vicenda, ho voluto incontrare personalmente i responsabili dei due istituti ed alcuni genitori degli alunni, chiarendo in modo puntuale l’impossibilità da parte del Comune di Foggia di intervenire sul piano economico, ma esprimendo nel contempo la nostra volontà di collaborare con le famiglie dei ragazzi al fine di concertare con loro un percorso utile a difendere questa ricchezza».
È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’esito dell’incontro tenuto con i responsabili dell’Istituto “Maria Regina” e dell’Istituto “Figliolia” e con alcuni genitori degli alunni, per discutere della paventata ipotesi di chiusura dovuta alle difficoltà di carattere finanziario.
«L’Amministrazione comunale non può intervenire finanziariamente per il risanamento della difficile condizione economica dei due Istituti – spiega il sindaco di Foggia –. È questo un punto sul quale occorre essere chiari, perché non sarebbe responsabile alimentare aspettative che non possono essere mantenute. Sono profondamente convinto che il linguaggio della verità sia lo strumento migliore per affrontare le emergenze e provare a fornire una risposta alle richieste che oggi famiglie e personale dipendente formulano alle istituzioni».
Nel corso dell’incontro i genitori degli alunni hanno infatti consegnato al sindaco di Foggia la richiesta di difendere e conservare la destinazione e la finalità degli spazi che oggi ospitano i due Istituti.
«Ho raccolto dalle famiglie degli alunni il timore che sulla chiusura dei due Istituti possa allungarsi l’ombra di interventi di carattere speculativo – spiega il sindaco di Foggia –. Un timore che voglio fugare. Chi ha in mente operazioni del genere farebbe bene ad abbandonare questa idea. Alle dirigenze regionali dell’Istituto “Maria Regina” e dell’Istituto “Figliolia”, tuttavia, rivolgo un accorato appello affinché completino comunque i percorsi formativi ad oggi in atto, così da non arrecare un danno agli alunni già iscritti – conclude il primo cittadino –. Sono certo che le direzioni dei due istituti sapranno trovare il modo per assicurare questo importante servizio ai nostri ragazzi».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi