30
LUG
2013

Innovazione tecnologica, il sito del Comune rivoluziona la grafica e i contenuti Mongelli: “Abbiamo privilegiato la trasparenza e l’accessibilità per i cittadini”

Accessibilità, fruibilità, praticità. Sono questi gli elementi principali del nuovo sito internet dell’amministrazione comunale di Foggia. Una struttura snella e intuitiva, che faciliterà l’accesso ai cittadini e, soprattutto, recepisce integralmente le disposizioni previste dal DL 33/2013 (trasparenza), dalla legge 150/2009 (regolamentazione delle piattaforme online della Pubblica Amministrazione) e dal Dl 235/2010 (nuovo Codice Amministrazione Digitale).

“E’ un passo importante per l’amministrazione – è il commento del sindaco Gianni Mongelli – che ha deciso di rinnovare la propria presenza sul web in considerazione della nuova normativa e con il fermo scopo di ottimizzare l’interazione con i cittadini. Il portale, rinnovato nella sua veste grafica, ha il merito di rendere trasparente e accessibile ogni atto amministrativo. L’innovazione dell’infrastruttura telematica della nostra città unitamente all’ottimizzazione dei servizi online ai cittadini rappresenta una spinta importante per la modernizzazione della nostra città in un momento storico in cui il web e i servizi informatici sono decisamente candidati e diventare elementi centrali nella vita sociale, culturale e economica del nostro paese. Infine, il portale, realizzato senza costi direttamente dal personale del settore informatico, dimostra la capacità del Comune di valorizzare il proprio personale motivandolo a raccogliere sfide importanti per il futuro della comunità foggiana”

Utilizzando una piattaforma open source e sfruttando solo le professionalità interne, il nuovo sito internet punta a migliorare la posizione sul portale di valutazione della pubblica amministrazione “La bussola della trasparenza”. “Purtroppo – sottolinea l’assessore all’Innovazione tecnologica, Alfredo Ferrandino – il nostro vecchio portale aveva ottenuto solo 9 punti su 42 proprio perché non rispondeva ai requisiti richiesti. Adesso aspettiamo che vanga aggiornata la graduatoria per vedere quanto siamo riusciti a migliorare la struttura. E’ interessante, da questo punto di vista, vedere come risponderà la cittadinanza anche in termini di suggerimenti, visto che la piattaforma open source e la gestione diretta e interna del sito ci permettono, coerentemente con la normativa vigente, di poterlo modificare in qualunque momento. Il mio personale ringraziamento va al personale del settore informatico e ai due validi collaboratori di Am Service che con impegno e sacrificio sono riusciti, in breve tempo, a portare a termine un complesso lavoro”.

Il nuovo sito dell’amministrazione, raggiungibile sempre al vecchio indirizzo www.comune.foggia.it, rispecchia le indicazioni dettate dalla nuova normativa, fattore questo che ha determinato un cambio radicale della grafica e delle funzionalità delle pagine web. “Forse all’inizio gli utenti potranno avere qualche difficoltà nella navigazione – spiega Antonio Parente, tecnico del settore informatico del Comune e realizzatore del nuovo sito comunale -, almeno fino a quando non prenderanno dimestichezza con le aree tematiche. Siamo sicuri che in pochi giorni tutti gli ostacoli saranno superati per due ragioni: la prima è che le sezioni maggiormente cliccate dai cittadini, come l’accesso agli atti, l’autocertificazione e la modulistica anagrafica, sono facilmente raggiungibili. In secondo luogo il nuovo portale, recependo le indicazioni di legge in materia, permette ai cittadini di poter realmente informarsi su cosa accade nel proprio comune: dai bandi alle gare d’appalto, dal bilancio alla situazione delle società partecipate tutto è trasparente e fruibile. E, aggiungo, di semplice e facile accesso”.

In questi mesi il Comune di Foggia si è contraddistinto per l’efficienza della propria politica in materia di innovazione tecnologica, come dimostrano i riconoscimenti a manifestazioni nazionali come lo Smau o le recenti iniziative volte alla connettività degli spazi pubblici come l’attivazione della rete Free WiFi in alcune zone della città. Unitamente al nuovo sito internet, da settembre l’amministrazione “regalerà” ai quanti ne faranno richiesta un indirizzo di posta elettronica certificata. “Crediamo che sia una buona iniziativa – afferma il dirigente del settore informatico, Antonio Stanchi -, valuteremo la riuscita del progetto nel corso del tempo per capire come e se ampliare il servizio. Abbiamo acquistato mille indirizzi di posta certificata al costo di un euro l’uno per offrire un servizio innovativo e gratuito ai cittadini”.