Installate 8 telecamere di videosorveglianza in piazza Mercato ed una centralina per il rilevamento delle polvere sottili

Nell’ambito del progetto “Smart City”, realizzato dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Foggia, è stato completato l’impianto di videosorveglianza in piazza Mercato, dove sono state installate 6 telecamere fisse da 5 megapixel e 2 telecamere dome con analisi video del comportamento umano, predisposte anche per il rilevamento della sosta dei veicoli ed aventi la funzione denominata anti-terrorismo. Tutto l’impianto viene gestito da un NVR (Networkvideorecorder) in qualità ultra-HD 4K. Le telecamere saranno collegate al comando della Polizia Municipale di Foggia che, a sua volta, potrà trasmettere le immagini alle forze di polizia interessate ad accedere alle informazioni registrate.

«Come anticipato nei mesi scorsi, il Comune di Foggia è attivamente al fianco delle istituzioni preposte al controllo del territorio attraverso l’installazione di telecamere di sicurezza – spiega il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Un impegno che avevamo assunto anche con i cittadini che pretendono di vivere in una città sicura ed in cui venga garantito il rispetto delle regole. Le telecamere installate a piazza Mercato hanno altresì l’obiettivo di restituire ai foggiani un luogo storico che intendiamo valorizzare, anche grazie alle altre iniziative messe a punto dall’Amministrazione comunale».

All’interno dello stesso progetto, rientra anche la sistemazione della centralina di rilevazione delle polveri sottili PM2.5 e PM10, che fornirà dati statistici e grafici. «La centralina è stata installata in via Arpi – spiega l’assessore all’Ambiente ed Innovazione Tecnologica del Comune di Foggia, Francesco Morese –, nei pressi della Facoltà di Lettere dell’Università di Foggia, in quanto zona a traffico limitato e sarà in grado di rilevare l’eventuale inquinamento ambientale già a partire dalla prossima settimana. Altre centraline saranno in seguito installate in altre zone della città come piazza Cavour e piazzale Vittorio Veneto, dove la concentrazione di veicoli è maggiore».