11
GIU
2013

Leonardo Pietrocola è il nuovo assessore ai Lavori pubblici. A Cavaliere Attività produttive e SUAP; a Lisi la Programmazione. Mongelli: “Ora la riorganizzazione tecnica per rendere più efficiente il governo”.

Il sindaco Gianni Mongelli ha nominato Leonardo Pietrocola assessore ai Lavori pubblici, titolare delle deleghe in materia di: Lavori pubblici, Edilizia scolastica e Rete viaria. Le modifiche dell’assetto della Giunta comunale sono state completate dall’attribuzione all’assessore Pippo Cavaliere delle deleghe alle Attività produttive e allo Sportello Unico per le Attività Produttive e all’assessore Rocco Lisi delle deleghe alla Programmazione e al Controllo di Gestione. Leonardo Pietrocola, 60 anni d’età e libero professionista da oltre 30 anni, è il presidente del Collegio dei Geometri della provincia di Foggia. Ha maturato una specifica esperienza in campo amministrativo con la direzione dell’Ufficio tecnico comunale a Bovino, Ordona e Panni. Inoltre, subito dopo il terremoto dell’Irpinia, è stato responsabile dell’Ufficio tecnico-sezione terremoti dei Comuni di Anzano di Puglia, Bovino e Panni. “Per qualità professionale ed esperienza amministrativa, Leonardo Pietrocola è la figura più adatta ad assumere questa delicata responsabilità di governo a poco più di un anno dalla scadenza del mandato elettorale – afferma il sindaco Gianni Mongelli – Sulle sue spalle graverà il compito di portare a compimento il lavoro avviato da Matteo Agnusdei, suo compianto predecessore, e di elaborare la programmazione tecnico-finanziaria necessaria, innanzitutto, a realizzare un organico piano di manutenzione ordinaria e straordinaria della viabilità e degli istituti scolastici. La ridefinizione delle deleghe attribuite agli assessori Pippo Cavaliere e Rocco Lisi ha l’obiettivo di eliminare alcune incongruenze tecniche e confusioni di ruoli che hanno rallentato l’operatività di questi settori. Con la Giunta di nuovo al completo e la ritrovata coesione politica della maggioranza dobbiamo procedere speditamente alla riorganizzazione della struttura tecnica comunale – conclude il sindaco – per avere a nostra disposizione tutti gli strumenti utili a rendere efficace l’azione di governo nel momento in cui ci apprestiamo a produrre il massimo sforzo operativo”.

Autore: Gianni di Bari