25
GIU
2013

Marasco, Campi Diomedei priorità nell’agenda dell’Amministrazione. L’assessore a Qualità e Assetto del Territorio replica a Forum Ambientalista.

«È paradossale che, dopo aver assunto come strategica l’idea del Parco urbano “Campi Diomedei” e averla promossa e difesa nella diffusa indifferenza, l’Amministrazione comunale di Foggia debba adesso sentirsi accusata di inerzia». L’assessore a Qualità e Assetto del Territorio, Augusto Marasco, replica alla nota diffusa sabato scorso dall’associazione Forum Ambientalista. «Il Comune ha lavorato con caparbietà anche prima che io assumessi la delega assessorile – aggiunge Marasco – dovendo procedere contro il vento sfavorevole degli scettici e degli oppositori a prescindere». «Senza l’impegno del Comune non si sarebbe indetto, a gennaio 2009, e soprattutto concluso, a gennaio 2012, il concorso internazionale di idee su un progetto posto in cima alla gerarchia del Piano strategico di area vasta “Capitanata 2020”», ricorda l’assessore, aggiungendo «il rilievo più nazionale che locale che hanno avuto la cerimonia di premiazione e il bel dibattito che, solo otto mesi fa, l’Amministrazione ha organizzato nel padiglione dedicato alle “Giornate del Territorio” dello scorso Ottobre Dauno». Il riferimento è alla vetrina che, nell’approfondire i segni pugliesi di maggiore dinamismo, il mensile del Consiglio nazionale “L’Architetto” riservò al progetto del gruppo di Efisio Pitzalis vincitore del concorso foggiano “Campi Diomedei” insieme al progetto del gruppo di Alvaro Siza risultato primo nel concorso di idee per la Città dell’arte e della musica a Lecce. La competizione promossa dal Comune di Foggia catalizzò l’attenzione di 26 gruppi di professionisti appartenenti agli Ordini di Roma, Bolzano, Napoli, Benevento, Pescara, Trieste, La Spezia, Bari oltre che Foggia, nonché originari di Barcellona e di città della Polonia, Albania, Macedonia, Serbia e Brasile. «Lo spazio allestito dall’Amministrazione all’Ottobre Dauno metteva in mostra gli interventi candidati dal Comune di Foggia nell’ambito del Piano Città e, fra questi, il parco urbano “Campi Diomedei”», sottolinea Marasco, informando sul fatto che «soltanto dieci giorni fa ho avuto a Bari, nella sede del Consiglio regionale, una riunione con la vicepresidente Angela Barbanente, delegata ai Beni culturali, e con l’assessore al Bilancio Leo Di Gioia sull’argomento, considerando la necessità di una stretta collaborazione dell’Amministrazione regionale proprietaria dell’area dove “Campi Diomedei” deve realizzarsi». «Più che in “campagne di sensibilizzazione” – conclude l’assessore – oggi siamo concentrati in una laboriosa sforzo di cooperazione istituzionale per mobilitare dieci milioni di euro, che mi pare possa essere l’unica notizia davvero in grado di trasformare un’idea progettuale nella realtà di un parco verde di 23 ettari».

Autore: Giovanni Dello Iacovo