Minacce al presidente dell’azienda di trasporto urbano Ataf SpA Raffaele Ferrantino, la solidarietà del sindaco di Foggia, Franco Landella

«A Raffaele Ferrantino esprimo la mia solidarietà personale e quella dell’intera Amministrazione comunale per il gesto vigliacco di cui è stato fatto oggetto. Un’intimidazione vile, che condanniamo in modo fermo e deciso». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’atto intimidatorio che ha colpito il presidente dell’azienda di trasporto urbano Ataf SpA, Raffaele Ferrantino, sulla cui auto è stata lasciata una busta contenente un proiettile.
«Quello che ha colpito il presidente Ferrantino, al quale ribadisco e confermo la fiducia dell’Amministrazione comunale, è chiaramente un atto con finalità intimidatorie – dichiara il sindaco di Foggia –. Sono certo che gli organi inquirenti sapranno far luce su questa vicenda inquietante e preoccupante».
«A chi probabilmente pensa di poter interferire con l’attività di Ataf SpA voglio però dire che non saranno le minacce a condizionare il lavoro che il Consiglio di Amministrazione della nostra azienda di trasporto urbano ed il suo presidente stanno portando avanti nell’interesse della città – sottolinea il primo cittadino –. Un lavoro complesso ed articolato, in cui si stanno affrontando antichi problemi e si sta provando a mettere in campo una riorganizzazione più efficiente ed efficace in termini di qualità del servizio».
«Invito dunque il presidente Ferrantino ad andare avanti – conclude il primo cittadino – sapendo di avere al suo fianco in modo convinto il sindaco di Foggia e l’intera Amministrazione comunale».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi