Operazione anti-abusivismo congiunta tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale

Agenti della Polizia di Stato, militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, assieme agli agenti della Polizia Municipale, hanno eseguito questa mattina un’operazione congiunta finalizzata alla repressione del fenomeno dell’abusivismo commerciale. L’operazione ha interessato una struttura abusiva adibita alla vendita di prodotti ortofrutticoli situata in via De Petra, in esecuzione del provvedimento di sequestro preventivo disposto dalla Procura della Repubblica. La struttura, dunque, è stata chiusa e posta sotto sequestro, mentre la merce è stata distrutta in ragione del fatto che l’esercente abusivo – un cittadino foggiano già precedentemente denunciato, sanzionato e diffidato dal proseguire nella vendita abusiva – ha reagito in modo violento all’intervento delle Forze dell’Ordine, spargendo per strada i prodotti ortofrutticoli dopo aver rovesciato gli espositori della merce in segno di protesta.

«Si tratta di un’operazione che si muove nel solco del lavoro di contrasto al fenomeno del commercio abusivo che, in modo congiunto, è stato avviato dalla Procura della Repubblica, dalle Forze dell’Ordine e dal Corpo di Polizia Municipale – commenta il sindaco di Foggia, Franco Landella –. In particolare, l’intervento ha dato seguito al provvedimento di sequestro della struttura abusiva emanato dall’Autorità Giudiziaria, a conferma di un’attenzione diffusa e puntuale da parte delle Istituzioni, che ringrazio per la strategia di sinergia attivata, rispetto alla lotta nei confronti della presenza di bancarelle abusive in città».

«L’operazione di oggi si è sviluppata nell’ambito di una collaborazione che costituisce un metodo di lavoro che conferma la consapevolezza della necessità del massimo dell’unità in questo campo – sottolinea il Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Romeo Delle Noci –. Questa attività proseguirà nei prossimi giorni interessando le strutture abusive già denunciate, sanzionate e diffidate nell’ambito del monitoraggio compiuto nei mesi scorsi».

«Ancora una volta ribadiamo che il settore del commercio ambulante va regolamentato in modo puntuale, coniugando la tutela del commercio con il rispetto delle regole – aggiunge l’assessore alle Attività Economiche, Eugenia Moffa –. Come Amministrazione comunale siamo impegnati in un lavoro teso ad individuare nuove aree mercatali da offrire a quanti vogliano mettersi in regola, in modo da poter esercitare l’attività di vendita senza infrangere alcuna norma. Un lavoro che stiamo portando avanti in stretta collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica e che rappresenterà un’occasione che siamo fiduciosi i commercianti ambulanti vorranno e sapranno cogliere, nell’interesse della città. Gli interventi di repressione, ovviamente, vanno accompagnati dal senso di responsabilità dei consumatori – evidenzia Moffa – ai quali spetta l’acquisizione della consapevolezza di come gli acquisti effettuati presso rivenditori non a norma favoriscono un mercato illecito a danno di quanti esercitano il commercio regolarmente e secondo le norme, oltre ad alimentare la diffusione di prodotti potenzialmente non sicuri dal punto di vista alimentare».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi