Parco Naturale Regionale “Bosco Incoronata”, la Giunta comunale adotta tre deliberazioni per l’ottenimento di un finanziamento complessivo di 870mila euro finalizzato all’espansione dell’area fluviale

La Giunta comunale, su proposta del sindaco di Foggia, Franco Landella, nella sua veste di presidente del Parco Naturale Regionale ‘Bosco Incoronata’, ha adottato tre distinte deliberazioni attraverso cui si valida la candidatura all’ottenimento di due diversi finanziamenti: il primo per una cifra complessiva di 700mila euro ed il secondo di 170mila euro. I progetti fanno riferimento, sul piano della fonte di finanziamento, alla manifestazione di interesse di cui alla determinazione del dirigente della Sezione Tutela e Valorizzazione del Paesaggio della Regione Puglia, a valore sul POR Puglia 2014-2020 – Asse VI – Azione 6.5.1. Si tratta quindi di fondi totalmente a carico della Regione Puglia.
Le prime due deliberazioni adottate dalla Giunta comunale hanno come finalità da un lato la stipula di un Protocollo d’Intesa tra il Parco Naturale Regionale ‘Bosco Incoronata’ ed il Consorzio per la bonifica della Capitanata e dall’altro la riqualificazione naturalistica di una cava in località Giardino, adiacente al torrente Cervaro. L’obiettivo delle due deliberazioni è accedere ad un finanziamento complessivo di 700mila euro, finalizzato alla tutela e alla valorizzazione della biodiversità terrestre e marina. “Si tratta di interventi di carattere sistemico – spiega il sindaco di Foggia – dal momento che interessano due aree diverse ma comunque ricadenti nella zona di espansione fluviale. Entrambi sono quindi fondamentali per preservare ed allargare l’habitat che caratterizza il bosco dell’Incoronata. Per quel che riguarda la cava, in particolare, in caso di ottenimento del finanziamento si provvederà ad impiantare un altro querceto, utilizzando le stesse ghiande presenti nel bosco. In una qualche misura – aggiunge il primo cittadino e presidente del Parco Naturale Regionale ‘Bosco Incoronata’ – si tratta di interventi che rivestono anche un’altra rilevante funzione: ridurre il rischio idraulico della zona attraverso l’espansione dell’area fluviale”.
La terza deliberazione adottata dall’esecutivo di Palazzo di Città, invece, riguarda un progetto che è già stato redatto nell’ambito del Programma ‘LIFE’. La nuova adozione del progetto, che si candida all’ottenimento di un finanziamento di 170mila euro, si è resa necessaria in ragione della nuova normativa che disciplina il Codice degli Appalti, entrata in vigore con il D.lgs. 50/2016. “Anche questo progetto ha come obiettivo l’espansione dell’area fluviale, al fine di favorire l’evoluzione del bosco planiziale – aggiunge l’assessore comunale all’Ambiente, Francesco Morese –. Siamo quindi in presenza di un complesso di azioni coerenti tra loro e fondamentalmente omogenee, che puntano a migliorare significativamente le condizioni ambientali del Parco Naturale Regionale ‘Bosco Incoronata’”.