Partito il sondaggio on line sulle aree mercatali, il portale istituzionale del Comune di Foggia inaugura la sezione dedicata alla partecipazione

Il Servizio Pianificazione del Comune di Foggia ha approntato un sondaggio, al quale è possibile partecipare collegandosi al sito istituzionale dell’Amministrazione comunale (all’indirizzo web www.comune.foggia.it), inerente l’individuazione di nuove aree mercatali e l’utilizzo di quelle esistenti.
Il sondaggio, utile a supportare le decisioni che saranno adottate in questa particolare materia in un rapporto di vera partecipazione con la comunità cittadina, inaugura la stagione della pianificazione e questa specifica sezione del portale istituzionale del Comune di Foggia.
«Pianificare una città è la sintesi più alta della democrazia partecipata, perché prevede l’interazione cittadino-pubblica amministrazione. In questo senso l’Amministrazione comunale intende rendere partecipi i cittadini, coinvolgendoli già nella fase delle scelte – spiega il sindaco di Foggia, Franco Landella –. Proprio in quest’ottica il portale istituzionale del Comune di Foggia dedicherà una sezione “ad hoc” proprio al processo partecipativo, al fine di ascoltare il contributo della comunità, dando vita a dinamiche e progettualità condivise».
Il primo tema “lanciato”, come detto, è quello riguardante il Piano delle Aree Mercatali su Suolo Pubblico in corso di elaborazione, finalizzato ad individuare una idonea collocazione sul territorio comunale per le aree mercatali.
«Si tratta di un tema estremamente rilevante, per il suo valore e per l’impatto che esso ha sulle dinamiche di vita dei cittadini – commenta l’assessore comunale alle Attività Economiche, Claudio Amorese –. È un percorso che impone e merita il più ampio tasso di partecipazione e di confronto, proprio in ragione dei cambiamenti anche urbanistici che hanno interessato la città. È dunque nostra intenzione comprendere quale sia il livello di utilizzo dei mercati rionali esistenti da parte dei cittadini e le zone che necessitano della presenza di nuove aree meracatali. È un passaggio utile anche nell’ambito delle azioni di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale, nella misura in cui spesso questa vera e propria piaga attecchisce soprattutto nelle zone della città sprovviste di questo tipo di servizi».
«L’invito che rivolgiamo ai cittadini è quello a partecipare al sondaggio – sottolinea il primo cittadino – offrendoci la loro collaborazione ed utilizzando uno strumento innovativo nel quale crediamo fortemente e che in futuro, su altre importanti questioni, potrà essere un elemento fondamentale, attraverso cui rafforzare e migliorare il rapporto tra comunità ed istituzioni nel solo ed esclusivo interesse collettivo».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi