Presentata presso il Comune di Foggia “La giornata del cittadino”

E’ stato presentato questo pomeriggio, nella sala Giunta di Palazzo di Città a Foggia, il progetto intitolato “La giornata del cittadino”, elaborato dal Comune di Foggia in collaborazione con “Cia’t studio” s.r.l., finanziato dalla Regione Puglia e realizzato in partnership con l’Università di Foggia, la Provincia di Foggia, la ASL di Foggia, l’Ufficio Scolastico Provinciale, Camera di Commercio. Confcommercio, Confartigianato e CNA di Foggia, CGIL e CISL di Foggia, e ACLI di Foggia.
Ad illustrare il progetto, l’assessore comunale ai Servizi Sociali di Foggia Erminia Roberto; Daniela Eronia, presidente di Cia’t Studio; Lucia La Torre, vicepresidente di Confcommercio Foggia; Mariarosaria Bianchi, funzionario dell’Ufficio Servizi Sociali del Comune, e rappresentanti della Provincia di Foggia, della ASL di Foggia e delle ACLI.
Il progetto prende le mosse dalla Legge 7 del 2007 della Regione Puglia che puntava a regolare e sostenere i processi di costruzione delle politiche temporali a livello locale.
In sostanza, una serie di interventi di armonizzazione dei tempi e degli spazi, attuato in concordanza da enti locali, uffici pubblici, organizzazioni private, per conciliare il lavoro con la dimensione familiare, facilitare la presenza delle donne nel mercato del lavoro, migliorare la qualità della vita della comunità.
Dopo una prima fase di studio, attuata mediante l’osservazione degli stili di vita dei cittadini e il rilevamento dei suggerimenti degli stessi per conciliare i tempi di vita e lavoro, è stato elaborato uno studio di fattibilità –il Piano Territoriale dei Tempi e degli Spazi- disponibile sul sito www.foggiatempiespazi.it, dal quale si desumono i principali correttivi applicabili nella organizzazione temporale del funzionamento degli uffici più utili ai cittadini e degli esercizi commerciali in modo da renderli accessibili, almeno in alcuni giorni del mese, anche ai lavoratori che hanno orari inconciliabili con gli sportelli cui si vorrebbero rivolgere.
Un piano utile ai singoli ma con ricadute su tutti, dato che l’uso del “proprio” tempo ha effetti importanti sulla collettività. Come dimostra, ad esempio, la decisione dell’impiego contemporaneo dell’automobile da parte di un gran numero di individui che crea inevitabilmente rallentamenti ed ingorghi i quali si ripercuotono inevitabilmente sulla circolazione, sull’efficienza dei servizi che dipendono dalla fluidità del trattivo, ma anche sull’inquinamento atmosferico dell’intera città-
Nella seconda fase del progetto, ha spiegato l’assessore Roberto, si è passati alla istituzione dell’Ufficio dei Tempi e all’attuazione della sperimentazione pratica delle indicazioni provenienti dai sondaggi condotti sui cittadini.
L’azione pilota è stata calibrata sul città di Foggia che, in quanto comune capoluogo, accoglie e raccoglie quotidianamente più connessioni di tempo ed esprime un maggior bisogno di armonizzazione di uso degli spazi in tempi collettivi, raccogliendo anche le esigenze di chi viene dalla provincia a sbrigare incombenze, dovendo magari unire più impegni nella stessa occasione.
E’ stato anche realizzato il sito internet (appunto, www.foggiatempiespazi.it), che riporta in uno stesso spazio virtuale tante informazioni (già presenti sui siti di ciascuna istituzione, ma riuniti per comodità dei navigatori del web) utili sui servizi pubblici.
Il 28 novembre, poi, nell’isola pedonale di Piazza Giordano, sarà presente un Info-Point presso il quale rappresentanti del Comune e dei partner del progetto raccoglieranno indicazioni e richieste dei cittadini sui correttivi da apportare agli orari degli uffici per armonizzarne il funzionamento con la loro disponibilità di tempo per sbrigare le pratiche principali.
Presso l’Inof-Point si potrà anche trovare la modulistica abitualmente distribuita negli uffici rappresentati e questionari che i foggiani potranno compilare per esprimere i propri suggerimenti.
Il 3 dicembre, invece, le istituzioni pubbliche e private coinvolte estenderanno l’orario di apertura dei rispettivi uffici per consentire una maggiore accessibilità da parte del pubblico. I particolari sono indicati sul sito internet, all’indirizzo http://www.foggiatempiespazi.it/?p=1780.
Inoltre, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, dalle 10 alle 12, sarà riunito il Consiglio comunale dei ragazzi che informerà i visitatori –l’accesso sarà libero ai cittadini-  sulle politiche di conciliazione viste ed interpretate dai più giovani.
Dalle 12 alle 18, poi, sempre nell’aula consiliare, il sindaco Franco Landella e tutti gli Assessori comunali incontreranno i cittadini che si saranno prenotati all’Info-Point, per un confronto sulle politiche di conciliazione, sui tempi e gli spazi della città.
Un momento sperimentale per cercare di identificare le modifiche più opportune ai tempi di funzionamento degli uffici pubblici, dei servizi privati di utilità pubblica ma anche degli esercizi commerciali che –su questo hanno concordato tutti i protagonisti della conferenza stampa- non dovrà rimanere un’isolata iniziativa propagandistica ma dar vita a innovazioni permanenti a tutto vantaggio della città e dei suoi abitanti, con l’auspicio che anche altri uffici pubblici e istituzioni che non hanno aderito in questi primi anni di vita del progetto, possano aggiungersi in seguito per offrire sempre più benefici e armonizzazione di tempi e spazi alla cittadinanza.