Presentato il progetto di Raccolta differenziata, il sindaco Franco Landella: «Oggi è una data importante per la città. Rispondiamo con i fatti ai denigratori di professione»

«Oggi è una data importante per Foggia. Finalmente anche nella nostra città partirà la raccolta differenziata dei rifiuti ed in questo modo intendiamo rispondere con i fatti ai denigratori di professione». Così il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha commentato l’avvio della Raccolta differenziata, che per il primo periodo sarà limitata ad una parte della città che va da via Lucera a via Gioberti. «Per far sì che tutto proceda per il meglio, abbiamo bisogno della collaborazione fattiva della cittadinanza – ha spiegato Landella durante la conferenza stampa svolta questa mattina nella Sala rosa del palazzetto dell’arte –. Sappiamo bene che all’inizio ci saranno dei disagi, ma sono sicuri che i foggiani sapranno dare il loro contributo per migliorare la qualità della vita in città, anche perché non abbiamo niente di meno rispetto alle altre comunità che già hanno avviato la differenziata con successo. Sicuramente ci saranno dei controlli ed eventuali sanzioni per chi non rispetterà correttamente il conferimento dei rifiuti nei giorni e negli orari stabiliti, ma confido nella sensibilità delle famiglie per abbattere quel muro di indifferenza che da troppi anni sopprime la nostra città».

All’incontro con la stampa erano presenti anche il presidente di AMIU SpA, Gianfranco Grandaliano ed il direttore dell’azienda, Antonio Di Biase. «La raccolta differenziata partirà nei primi giorni di ottobre e verrà data comunicazione a tutte le famiglie che risiedono nelle zone interessate dal servizio sulle modalità per diversificare i rifiuti – ha fatto sapere il direttore di AMIU Di Biase –. In ogni abitazione verranno consegnate 5 pattumelle di colore diverso: nero per l’indifferenziato/residuo, marrone per l’organico, verde per il vetro, giallo per la plastica, bianco/azzurro per la carta. Ogni condominio o area comune sarà dotata, inoltre, di contenitori dove conferire i rifiuti, che con scadenze temporali precise verranno ritirati dal personale di AMIU. Il posizionamento dei contenitori potrà essere interno o esterno a seconda delle diverse tipologie edilizie presenti sul territorio che si va a servire».

Le aree interessate al servizio saranno suddivise in quattro zone per un totale di quasi 20.000 abitanti coinvolti e circa 355 contenitori installati nelle isole ecologiche. L’organico e l’indifferenziato verrà ritirato tre volte a settimana, la plastica ed i metalli due volte a settimana, la carta ed il vetro una volta a settimana. È prevista una campagna di comunicazione e sensibilizzazione attraverso manifesti, scuole, parrocchie, mezzi di informazione, spot pubblicitari che giranno sulle televisioni locali e sui social network ed attraverso il sito internet www.foggiaricicla.it

«Si tratta di un progetto importante per la città di Foggia che finalmente riuscirà fattivamente a poter partire con la Raccolta differenziata, dopo una serie di vicissitudini – ha dichiarato il presidente di AMIU Puglia SpA, Gianfranco Grandaliano –. La stessa sperimentazione si alcuni quartieri è stata fatta a Bari qualche anno fa con risultati incoraggianti. Questo primo passo ci permetterà poi di estendere il servizio anche al resto della città per raggiungere la quota del 65% di RD. La riuscita dell’operazione dipenderà molto anche dalla collaborazione dei cittadini che dovranno collaborare e rispettare i tempi di consegna. L’azienda, inoltre, da oggi può contare su nuovi mezzi sia per la Raccolta differenziata che per le spazzatrici che ci consentiranno il lavaggio delle strade».

«La prima parte del servizio è partita alcuni mesi fa ed ha riguardato le aree mercatali, i supermercati, i locali e le sale ricevimento dell’intera città – fa sapere l’assessore all’Ambiente, Francesco Morese –. Nonostante i pochi mezzi e le scarse risorse a disposizione, nell’ultimo periodo abbiamo fatto lievitare la percentuale di Raccolta differenziata che è arrivata al 13% nello scorso mese di giugno. Un risultato che ci ha consentito di evitare un rincaro di 600mila euro sulla TARI. Con questo servizio – conclude Morese – siamo convinti di poter aumentare il dato, nonostante il primo step del progetto coinvolga solo una parte della città».

Il calendario di raccolta della prima zona prevede per il lunedì il ritiro di carta, residuo e organico, il martedì il vetro, il mercoledì ed il venerdì il residuo e organico. Nella seconda zona il martedì ci sarà il ritiro di residuo e organico, il mercoledì vetro ed il giovedì e sabato residuo e organico. Nella terza zona il lunedì verranno ritirato carta, residuo e organico, il mercoledì residuo e organico, il giovedì vetro e il venerdì residuo e organico, mentre per la quarta zona il martedì verranno ritirati residuo e organico, il giovedì carta, residuo e organico, il venerdì vetro ed il sabato residuo e organico.