05
LUG
2013

Rateizzare i tributi comunali senza attendere l’ingiunzione fiscale. E’ l’obiettivo della modifica del Regolamento proposta da Piemontese.

“Anche il Comune di Foggia deve garantire la più ampia equità fiscale, a maggior ragione nei confronti dei soggetti più colpiti dalla crisi e che hanno concrete difficoltà a pagare i tributi locali”. Lo afferma il presidente del Consiglio comunale Raffaele Piemontese all’esito dell’incontro avuto con l’assessore al Bilancio Rocco Lisi per promuovere alcune “opportune modifiche” al regolamento delle entrate tributarie e patrimoniali del Comune. L’obiettivo condiviso da Piemontese e Lisi è modificare alcuni commi dell’articolo 21 per consentire la rateizzazione di un tributo comunale “già in presenza di un avviso di accertamento, mentre ora è necessario attendere l’ingiunzione fiscale che comporta un aggravio di costi e di stress per il cittadino”. Si prevede un numero di rate compreso tra 10 e 120 rate, sulla base degli importi dovuti, e la concessione della sospensione per un anno nel caso di obiettive difficoltà finanziarie. Il beneficio della rateizzazione verrà meno nel caso di mancato pagamento di un minimo di 2 e un massimo di 8 rate. “Ho condiviso con AIPA queste ipotesi, riscontrando la condivisione dell’obiettivo – afferma l’assessore al Bilancio Rocco Lisi – Dal presidente del Consiglio comunale è giunta la richiesta di attenzione ai contribuenti più deboli che ritengo di dover accogliere e condividere con il sindaco e la Giunta per poi procedere alle modifiche al Regolamento dei tributi, che saranno portate all’attenzione degli organismi consiliari nel più breve tempo possibile”.

Autore: Gianni di Bari