Rione Martucci: torna stasera l’illumina​zione pubblica ma si moltiplica​no i furti di cavi e chiusini

Questa sera tornerà l’illuminazione pubblica a Rione Martucci, dopo qualche giorno di buio dovuto ai ripetuti furti di cavi di alimentazione interrati e di chiusini dei pozzetti elettrici. La squadra di intervento comunale per i problemi legati all’illuminazione pubblica, coordinata dall’ing. Michele Gatta, ha dovuto lavorare nel quartiere cittadino, da una settimana a questa parte, per arginare il fenomeno che sta destando sempre più preoccupante. Si sono verificate, infatti, tre “razzie” in sette giorni che hanno portato al furto di otto chiusini e di oltre 800 metri di cavi in rame. L’ultima “incursione” si è verificata la scorsa notte. I malviventi, tra l’altro, sono tornati ad “operare” su chiusini e tratti di cavi che erano stati già ripristinati dalla squadra comunale. Per impedire il ripetersi del reato, i tecnici ora hanno cercato di sigillare i pozzetti con colate in cemento.

L’Amministrazione ha anche sollecitato un intervento incisivo delle forze dell’ordine per reprimere un fenomeno che ormai non è più configurabile come “emergenza” e come “fenomeno sporadico” quanto come prassi consolidata di organizzazioni criminali dedito a questo particolare tipo di reato.Soprattutto, il Comune chiede il supporto delle istituzioni competenti in termine di sicurezza pubblica per evitare i pesanti disagi che questi ripetuti furti causano alla cittadinanza. Nelle scorse notti, i ladri di rame hanno agito anche in Via Ascoli, rubando circa 450 metri di cavi. Per questo, nei prossimi giorni rimarrà spenta la pubblica illuminazione per circa un chilometro dell’importante arteria foggiana. Nell’attesa degli interventi anche in questa strada, resta, per i momento, almeno il dato positivo della riaccensione, questa sera, dei lampioni del Rione Martucci.