Riunione del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza, il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella

«È un dato confortante e positivo quello che sta emergendo dal lavoro degli inquirenti con riferimento alle 11 “spaccate” che hanno divelto le saracinesche di altrettanti esercizi commerciali della città nel fine settimana pasquale. Il fatto che le indagini abbiano presumibilmente escluso che dietro questa sequenza di danneggiamenti possa esserci una nuova tecnica attraverso cui la criminalità avanza richieste di carattere estorsivo nei confronti degli operatori commerciali è una notizia importante e rassicurante». È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’esito della riunione del Comitato per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza, tenutasi questa mattina in Prefettura.
«Voglio esprimere un sincero ringraziamento al Prefetto di Foggia, Maria Tirone, al Questore Piernicola Silvis, al Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Antonio Basilicata, al Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Francesco Gazzani, per il lavoro egregio che svolgono quotidianamente per la sicurezza della nostra comunità – dichiara il sindaco di Foggia –. Allo stesso modo desidero ringraziare il Procuratore Capo della Repubblica di Foggia, Leone De Castris, e tutti i magistrati della Procura per l’attività portata avanti nel contrasto ad ogni forma di illegalità. A queste istituzioni ribadisco la piena e totale collaborazione del Comune di Foggia, nell’ambito di una strategia di cooperazione che ha già prodotto importanti risultati ad esempio nel contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale».
«Dal canto mio rinnovo l’appello già lanciato nei giorni scorsi al Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, affinché il Governo potenzi l’attenzione verso la situazione vissuta dalla nostra città in termini di incremento di uomini e mezzi per le Forze dell’Ordine impegnate nel presidio del territorio – aggiunge il primo cittadino –. È una richiesta che ho avanzato ed avanzo non in chiave strumentalmente polemica, ma facendomi idealmente portavoce di una sollecitazione che giunge tanto dalla comunità quanto dalle organizzazioni sindacali di Polizia».
«Per parte sua, il Comune di Foggia parteciperà in modo attivo alle iniziative necessarie per migliorare il controllo della città. Lo faremo innanzitutto intervenendo sul sistema di videosorveglianza, da un lato ripristinando la funzionalità delle videocamere esistenti e dall’altro aumentandone il numero – dichiara il sindaco Landella –. Nello specifico, le videocamere attive saranno 66, di cui sarà migliorata la qualità e la risoluzione delle immagini».
«A questa azione affiancheremo, a partire da lunedì, un servizio di pattugliamento degli Agenti del Corpo di Polizia Municipale che sarà effettuato nelle zone maggiormente frequentate della città – aggiunge il primo cittadino –. Sono tutti interventi che metteremo in campo nella consapevolezza che l’Amministrazione comunale, nel rispetto delle proprie competenze, può e deve fornire un contributo importante nell’ottica dell’affermazione della cultura della legalità e del rispetto delle regole».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi