27
GIU
2013

Rubati attrezzi per la manutenzione del verde nella sede foggiana del CNS. Mongelli: “Episodi del genere mettono a rischio il servizio e i posti di lavoro”.

Il Consorzio Nazionale Servizi, impresa vincitrice dell’appalto per la manutenzione delle aree verdi, ha subìto il furto di gran parte degli attrezzi destinati allo svolgimento dei lavori, per un danno stimato di 20.000 euro. Quanto accaduto, presumibilmente nella notte, è stato comunicato al sindaco Gianni Mongelli dai vertici del CNS, ricevuti a Palazzo di Città poche ore dopo la scoperta e la denuncia del furto. “Sono più che rammaricato per questo atto delinquenziale – commenta Mongelli – che colpisce un’azienda impegnata a svolgere un servizio pubblico per oltre 150.000 cittadini. Con grande fatica abbiamo riattivato la manutenzione di giardini, aiuole e parchi garantendo la rioccupazione della gran parte dei lavoratori delle vecchie cooperative sociali. Episodi di questo genere rischiano di rendere vana tutta questa fatica e di azzerare ogni positiva azione di tutela dei livelli occupazionali. Ho invitato i vertici del CNS a non assumere decisioni irreversibili che finirebbero con il danneggiare l’intera comunità foggiana – conclude il sindaco Gianni Mongelli – e mi auguro che l’intero Consiglio comunale faccia altrettanto per dimostrare pubblicamente la volontà di contrastare ogni forma di illegalità e garantire la prosecuzione del servizio”.

Autore: Gianni di Bari