Secondo casello autostradale, dichiarazione del sindaco di Foggia, Franco Landella, all’esito del vertice tenutosi questa mattina presso il Ministero delle Infrastrutture

“Il Comune di Foggia ha assicurato, nel corso dell’incontro tenuto questa mattina presso il Ministero delle Infrastrutture assieme agli altri Enti coinvolti nella vicenda relativa all’apertura e all’entrata in esercizio del secondo casello autostradale, la volontà di fare fino in fondo la propria parte. Una volontà espressa in più circostanze, da ultimo nella riunione svolta recentemente in Confindustria.
Un concetto ribadito oggi, alla presenza dei rappresentanti di Autostrade per l’Italia SpA, Confindustria e Provincia di Foggia, anche sotto il profilo della concretezza e della tempistica. Una prima tranche della somma complessiva dovuta alla società Autostrade SpA è stata infatti già liquidata. Un seconda, invece, sarà pagata subito dopo l’approvazione del bilancio di previsione. Per l’erogazione della restante parte del saldo complessivo, si è convenuto di attendere l’arco di tempo – stimato in circa due mesi – utile ad effettuare le operazioni di collaudo dell’infrastruttura. In questo lasso di tempo la Provincia di Foggia, come annunciato nel confronto avuto in Confindustria e confermato oggi al tavolo del Ministero, si impegnerà a valutare la possibilità di utilizzare, previa verifica da parte della Regione Puglia, le economie rivenienti dall’appalto per la rotatoria di collegamento. Un percorso che permetterebbe all’Ente di Palazzo Dogana di onorare finalmente l’accordo politico assunto con la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra Comune e Provincia, in base al quale l’Amministrazione provinciale si impegnava a contribuire ai costi per l’apertura del casello facendosi carico di 1/3 della spesa totale.
Il mio auspicio è che Provincia e Regione attivino in maniera rapidissima la loro interlocuzione, così da arrivare entro due mesi ad una positiva definizione del confronto per l’utilizzo delle somme.
L’esito dell’incontro di questa mattina, dunque, ha permesso di fare un passo in avanti sul piano propriamente operativo. Da un lato infatti il Comune ha chiarito modi e tempi del pagamento della quota posta a proprio carico; dall’altro la Provincia ha preso l’impegno – formale, visto il contesto in cui è stato formulato – di lavorare al fine di recuperare le somme necessarie a rispettare ed onorare gli impegni assunti precedentemente, segnatamente attraverso la stipula del Protocollo d’Intesa tra l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianni Mongelli e l’Amministrazione provinciale guidata dall’On. Antonio Pepe.
Desidero ringraziare i vertici del Ministero delle Infrastrutture e quelli di Confindustria Foggia per la disponibilità manifestata nell’affrontare questa vicenda in una logica di sistema, recuperando una visione d’insieme circa la tempistica ed in riferimento ai pagamenti. Credo che la società Autostrade per l’Italia SpA abbia avuto oggi una dimostrazione tangibile della volontà di giungere rapidamente all’apertura del nuovo casello, atteso che con l’approvazione del bilancio di previsione del Comune di Foggia saranno liquidati 2/3 dell’intero ammontare delle spettanze dovute”.