Smau Bari 2014, il Comune di Foggia finalista per il secondo anno consecutivo Ferrandino: “Un riconoscimento importante che premia nostri sforzi diretti al contenimento dei costi e all’ottimizzazione della piattaforma multimediale”

Per il secondo anno consecutivo, il Comune di Foggia è finalista allo Smau Bari con il suo portale on line. Il sito internet dell’amministrazione comunale, infatti, è stato selezionato dall’Osservatorio del Politecnico di Milano tra i diciannove casi di successo che si contenderanno il podio il prossimo 12 febbraio.

“Un grande risultato – è il commento dell’assessore Alfredo Ferrandino – che premia i nostri sforzi e il percorso da noi intrapreso di innovare il rapporto con l’utenza attraverso un uso consapevole delle nuove tecnologie. Il dato che va sottolineato è quello del costo pressoché nullo dell’operazione, in quanto tutto è stato sviluppato utilizzando esclusivamente le nostre risorse interne e software open source. Altro aspetto importante è quello della condivisione delle informazioni con i nostri utenti, che adesso possono accedere anche alla rassegna stampa quotidiana in forma totalmente gratuita”.

Un elemento, questo, che viene ripreso anche dal dirigente del settore, Antonio Stanchi. “In questi anni – spiega – siamo intervenuti sull’intero sistema informatico del Comune di Foggia avendo bene a mente due principi: il contenimento dei costi e l’ottimizzazione e la semplificazione del sistema stesso. Credo che i riconoscimenti ottenuti, non in ultimo questo dello Smau, attestano pienamente la riuscita dei nostri interventi”.

Open source, costo zero e riuso: sono questi gli elementi ad alto valore aggiunto che hanno permesso al Comune di entrare nella lista dei finalisti allo Smau Bari 2014. “La soluzione pensata per rinnovare il nostro sito – precisa Antonio Parente, responsabile tecnico della struttura comunale – è totalmente open source, naturalmente predisposta per il riuso da parte di qualunque tipo di amministrazione. In pratica, il Comune di Foggia cede agli enti richiedenti il codice sorgente e il software, predisponendo lo studio di fattibilità, il manuale di gestione e il manuale utente. Inoltre supporta i “riusatori” nell’installazione e anche nella personalizzazione del layout. Il supporto fornito prevede giornate di affiancamento realizzate da dipendenti comunali presso le amministrazioni richiedenti. I principali benefici apportati dall’introduzione della soluzione sono sia economici, sia di performance. Passare a una soluzione sviluppata tutta internamente ha consentito all’amministrazione di azzerare le spese annuali per le licenze e la manutenzione del portale, nonché di ridurre costi legati alla diminuzione di stampe e postalizzazione. Sono stati implementati sul portale dei servizi che prima non venivano erogati digitalmente a cittadini e imprese. In merito alle performance, la piattaforma di e-procurement e la gestione digitale di fornitori e gare hanno consentito una importante riduzione dei tempi di processamento”.

A oggi il portale è stato chiesto in riuso da due amministrazioni locali della provincia di Foggia, dalle partecipate del comune ed è in proposizione presso il comune di Giovinazzo.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi