Sosta tariffata, la soddisfazione dell’Amministrazione comunale per la definizione delle procedure finalizzate al rilascio degli abbonamenti annuali agevolati a favore degli studenti universitari

“Con la definizione delle procedure finalizzate al rilascio degli abbonamenti annuali agevolati a favore degli studenti universitari per la sosta tariffata, si porta a compimento un percorso utile a dimostrare concretamente attenzione alle esigenze di mobilità di questa categoria. Un risultato di cui andiamo orgogliosi e che è il frutto del buon lavoro svolto dall’Amministrazione comunale, che ha praticato, di concerto con Ataf SpA, ascolto e dialogo. Adesso, su questo fronte, il nostro impegno sarà rivolto a costruire lo schema all’interno del quale dovranno collocarsi le agevolazioni a favore dei commercianti. La conclusione del lungo iter avviato dal Comune di Foggia è dunque un segnale di cambiamento importante e virtuoso”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla comunicazione con la quale Ataf SpA ha informato dei tempi e delle modalità attraverso cui gli studenti universitari potranno sottoscrivere gli abbonamenti agevolati nell’ambito del nuovo regolamento di sosta tarifatta.

“Il confronto positivo e costruttivo attivato con le associazioni studentesche universitarie e con il Forum dei Giovani ci ha permesso di tagliare un traguardo che non era per nulla scontato, che gli stessi rappresentanti degli studenti hanno rimarcato, ufficialmente e pubblicamente, nel corso della recentissima cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico, dunque in un contesto autorevole e qualificante – aggiunge l’assessore comunale Claudio Amorese, che ha seguito da vicino l’elaborazione dell’agevolazione –. A loro va il nostro grazie, per averci accompagnato ed aver sostenutouna misura ragionevole ed integrata con le recenti sperimentazioni sulla mobilità sostenibile, utile a riconoscere attenzione ai vari target di utenza, che oggi trova concreta e reale attuazione”.

“Le agevolazioni nel campo della mobilità, segnatamente con riferimento al grande tema della sosta tariffata, sono un segnale di comprensione delle dinamiche di vita della città – sottolinea il primo cittadino –. Un passo in avanti che abbiamo compiuto anche tenendo conto della sostenibilità finanziaria della misura prevista, certificata dal management di Ataf SpA. Tenere insieme questi elementi è stato un segno di maturità amministrativa e di sensibilità politica di cui non c’è stata traccia nel passato. Un’inversione di marcia che qualifica le interlocuzioni e conferisce alle sinergie un valore che rappresenta un patrimonio su cui investire ancora nel futuro”.