Sosta tariffata, le precisazioni del Comando di Polizia Municipale

In relazione alle notizie di stampa, alle quali numerose testate giornalistiche locali hanno inteso dare ampia risonanza, anche consultando alcune Associazioni di Consumatori e considerate le aspettative infondate che le stesse sono destinate ad ingenerare, si rende opportuno fornire le seguenti precisazioni.

Il Piano della sosta tariffata attualmente in vigore nel territorio del Comune di Foggia (Deliberazione di C.C. n. 43/2011 e s.m.i.) ha escluso qualsiasi limitazione temporale alla sosta a pagamento (per esempio “massimo 2 ore” o  similari).

Coerentemente con tale impostazione gli accertatori non applicano l’art. 157 – comma 6 C.d.S., al quale si fa riferimento nella campagna di stampa, ma l’art. 7 comma 1 lettera a e comma 15 C.d.S., che prevede la sanzione pecuniaria di € 25,00. Tale “modus operandi” è stato, peraltro, ampiamente condiviso e suffragato dalla giurisprudenza recentemente formatasi a livello locale (G.di P. di Foggia – Sent. N. 1133/2013).