Via libera dal Ministero dell’Economia al piano di riequilibrio finanziario pluriennale del Comune di Foggia

Il Ministero dell’Economia ha approvato il piano di riequilibrio finanziario pluriennale del Comune di Foggia, trasmettendo contestualmente la documentazione alla Sezione regionale di controllo per la Puglia della Corte dei Conti, cui spetta adesso l’ultimo pronunciamento necessario per l’ammissione definitiva dell’Ente di Palazzo di Città al “Decreto Salva Enti”.
«Entro il prossimo 30 giugno l’Amministrazione comunale invierà l’incartamento relativo agli elementi di aggiornamento del piano di riequilibrio richiesti ieri dalla Corte dei Conti – spiega il sindaco di Foggia –, che avrà poi tempo sino al 18 luglio per esprimersi in modo formale».

Il pronunciamento favorevole della Corte dei Conti determinerà l’erogazione – presumibilmente entro fine anno – della restante quota del “Fondo di rotazione”, pari a 28 milioni 100mila euro. Il Comune di Foggia ha infatti già ricevuto 9 milioni e 300mila euro dei 37 milioni 400mila euro complessivi, che dovranno essere restituiti con una rateizzazione decennale senza interessi.
«Si tratta di una boccata d’ossigeno importante per la difficile condizione finanziaria del Comune di Foggia – sottolinea Franco Landella –. Il nostro lavoro sarà adesso orientato a potenziare la razionalizzazione e l’ottimizzazione dei costi e delle spese, al fine di perfezionare l’azione di risanamento e di migliorare la qualità dei servizi offerti alla nostra comunità – conclude il sindaco di Foggia –. Un obiettivo che intendo perseguire attraverso un’attenta gestione delle politiche di bilancio e con interventi di riorganizzazione della macchina amministrativa in grado di coniugare efficienza e risparmio».