Zone allagate: particolare attenzione nelle borgate di Segezia e Cervaro ed in via Napoli

A causa delle piogge di questo pomeriggio, è interrotta sia la strada statale 90, dopo il bivio per Borgo Segezia, che via Castelluccio, sempre dopo il bivio che conduce alla borgata, così come è stata chiusa anche via Napoli. Gli agenti della polizia municipale, con i volontari della Protezione Civile ed il personale dell’ANAS, sono sul posto per indicare agli automobilisti in transito i percorsi alternativi e per monitorare la situazione, anche sulla statale 17 in direzione Lucera. «Al momento non si segnalano disagi nel centro urbano – spiega il sindaco di Foggia, Franco Landella, che segue da vicino l’evolversi della situazione –. Tuttavia, anche in ragione delle condizioni metereologiche, continueremo a monitorare la situazione attraverso il Centro Operativo Comunale (COC), al fine di assicurare, nell’ambito del territorio comunale, la direzione ed il coordinamento dei servizi di soccorso dei servizi di soccorso e di assistenza alla cittadinanza».

Di seguito, l’elenco delle strade chiuse o ad imminente rischio di chiusura:
– Via Castelluccio da località Coppa Montone al bivio per Segezia;
– Via Napoli da Via Martiri di Via Fani alla SS 673:
– SS 17 per Lucera;
– SS 90.
E’ particolarmente critica la viabilità locale nei pressi di Borgo Cervaro.
Inoltre, gli abitanti delle zone di campagna colpite dai fenomeni delle ultime ore -come Borgo Segezia, Via Napoli, Via Castelluccio, Borgo Cervaro- dovranno osservare alcune regole di auto-protezione previste dalla normativa in materia di Protezione Civile in caso di esondazioni e allagamenti:
– Evitare di soggiornare o dormire ai livelli delle abitazioni che possono essere inondati (scantinati, garage, piani terra , etc,…) trasferendosi in ambiente sicuro ed ai piani alti;
· – Non sostare su passerelle e ponti e/o nei pressi di corsi d’acqua o canali; prestare attenzione a non venire in contatto con la corrente elettrica con mani e piedi bagnati;
· – Non ripararsi sotto alberi isolati ed evitare il più possibile il contatto con le acque che possono essere inquinate o cariche elettricamente;
– Prestare la massima attenzione nel caso in cui si stia transitando con veicoli in sottovia e sottopassi, per evitare di essere travolti o ritrovarsi sommersi dall’acqua con tutto il veicolo;
Allontanarsi dai corsi d’acqua o dai solchi di torrenti per il rischio di colate rapide di fango.

Si raccomanda di osservare scrupolosamente le citate normative e di evitare di recarsi verso le zone chiuse al traffico specificate per non evitare ogni rischio.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi