Annullamento delle ingiunzioni di pagamento per parziale carenza di spese postali

Dall’inizio del mese di marzo del 2015 sono state recapitate a numerosi automobilisti foggiani ingiunzioni di pagamento derivanti da verbali di accertamento di violazioni al Codice della Strada commesse nell’anno 2011. Le ingiunzioni sono state emesse perché i versamenti fatti dai cittadini per pagare le multe non comprendevano la cifra –in media di 3,30 euro- relativa alle comunicazioni C.A.N. (Comunicazione di Avvenuta Notifica) o C.A.D. (Comunicazione avviso di deposito).

Per evitare l’insorgere di un lungo contenzioso, che avrebbe creato disagi ai cittadini e al Comune e avrebbe con ogni probabilità visto l’ente perdere i relativi giudizi –dati i recenti orientamenti della giurisprudenza di legittimità in merito- l’Amministrazione ha deciso di annullare le ingiunzioni che riguardano questi casi. Pertanto i contribuenti interessati potranno presentare una istanza di annullamento/sgravio in autotutela presso la sede dell’agente della riscossione –Società AIPA S.p.A., a Foggia, in Via Papa n. 28- e definire la propria posizione contributiva limitatamente alle spese di notifica dovute.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi