Atti vandalici ed irruzione di balordi nelle strutture che ospitano le scuole materne comunali, incontro tra il sindaco Franco Landella ed una delegazione di genitori

Il sindaco di Foggia, Franco Landella, l’assessore comunale con delega alla Pubblica Istruzione, Claudia Lioia, ed il dirigente del Servizio Pubblica Istruzione, Claudio Taggio, hanno incontrato questa mattina una delegazione di genitori dei bambini delle scuole materne comunali che la scorsa settimana sono state interessate da atti di vandalismo, con l’ingresso di balordi alla presenza delle educatrici ed in una circostanza addirittura degli stessi alunni.
Nel pomeriggio di giovedì scorso, infatti, delinquenti si sono introdotti nelle scuole materne ‘Sturzo’, ‘Don Milani’, ‘Ferrante Aporti’, ‘Rodari’, ‘Sorelle Agazzi’ forzando le porte antipanico e rompendo le vetrate, in un paio di casi portando all’interno della recinzione della scuola uno scooter. Venerdì mattina, dunque in pieno giorno ed alla presenza sia del personale scolastico sia dei bambini, nella scuola materna ‘Angela Fresu’ balordi hanno invece fatto irruzione con un’arma da taglio, prima di essere prontamente messi in fuga dalle operatrici.
“Vicende inquietanti, che hanno legittimamente provocato timori ed allarme nelle famiglie dei bambini – dichiara il sindaco di Foggia –. Stamani ho quindi voluto incontrare una delegazione di genitori, così da illustrare loro il lavoro che l’Amministrazione comunale sta già mettendo in campo e rassicurarli circa le iniziative già adottate e finalizzate a migliorare la sicurezza dei plessi”.

Il Servizio Lavori Pubblici ha già provveduto, previa sospensione delle attività scolastiche nelle giornate di sabato e di oggi, a riparare i danni provocati dalle irruzioni. Naturalmente è stata presentata formale denuncia da parte del Comune presso la Questura di Foggia ed informato tempestivamente il Prefetto Massimo Mariani. Le irruzioni nelle strutture scolastiche della scorsa settimana e, più in generale, il tema della sicurezza in queste strutture, infatti saranno oggetto di confronto nel corso della riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine Pubblico e la Sicurezza prevista nella mattinata di mercoledì 30 gennaio, al fine di coordinare le migliori strategie operative.

“Si tratta di episodi gravissimi, che vanno ben oltre il vandalismo. Questa gente, oltre a non possedere il benché minimo rispetto del bene comune, non ne ha neppure nei confronti dei nostri bambini e di chi opera nelle strutture scolastiche – aggiunge l’assessore comunale Claudia Lioia –. È solo per merito delle nostre educatrici, che approfitto per ringraziare, se nella scuola ‘Angela Fresu’ gli alunni non sono stati terrorizzati dall’irruzione di questi veri e propri balordi”.

“Per evitare il ripetersi di simili situazioni abbiamo immediatamente attivato azioni che si muovono su due fronti: potenziare ed ampliare la videosorveglianza dei plessi, in stretto raccordo con le Forze dell’Ordine, e assicurare una vigilanza ed un pattugliamento da parte della Polizia Locale – annuncia il primo cittadino –. Già dalla giornata odierna, su mia precisa richiesta, Agenti della Polizia Locale stanno presidiando le scuole dell’infanzia non solo all’esterno, ma anche con l’ingresso fisico all’interno dei plessi”.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi