Avviso pubblico per l’assegnazione dei contributi per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

Il dirigente del Servizio Politiche Abitative del Comune di Foggia, Nicola Ruffo, con la determina dirigenziale 893/2018 ha emanato l’avviso pubblico per l’assegnazione dei contributi per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione nel Comune di Foggia relativamente all’anno 2016. Le domande, in carta libera, devono essere indirizzate al Sindaco del Comune di Foggia – Corso Garibaldi – e presentate a decorrere dal 20 agosto 2018 e pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 17 settembre 2018. La domanda, debitamente compilata e sottoscritta, dovrà essere presentata a mano direttamente all’Ufficio di Protocollo Generale del Comune di Foggia, sito in C.so Garibaldi, n. 58, spedita a mezzo posta, con raccomandata a.r., al seguente indirizzo: Sindaco del Comune di Foggia – C.so Garibaldi, n. 58 – 71121 Foggia oppure inviata tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: protocollo.generale@cert.comune.foggia.it
La domanda trasmessa via PEC verrà accettata soltanto nel caso di invio esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata rilasciato personalmente al partecipante da un gestore di PEC iscritto nell’apposito elenco tenuto dall’AgID. In alternativa, la domanda può essere inviata dall’indirizzo PEC di un proprio delegato alla trasmissione ed, in questo caso, alla PEC deve essere allegato, a pena di esclusione, l’atto di delega alla trasmissione firmato dal richiedente con l’allegazione di copia del documento di riconoscimento, in corso di validità, del delegante e delegato. Gli interessati, per essere ammessi alla selezione per l’inserimento nelle graduatorie degli aventi diritto, dovranno presentare domanda in carta semplice utilizzando unicamente la modulistica appositamente predisposta dal Servizio Politiche Abitative disponibile presso la sede del predetto Servizio sita in Via Gramsci, n. 17 a Foggia. In alternativa potrà essere ugualmente utilizzata la modulistica prelevata dal sito web: www.comune.foggia.it
I requisiti richiesti per la partecipazione al bando sono:
a. cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea ovvero cittadinanza di altro Stato extra U.E., in possesso di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno almeno biennale e con esercizio di una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo, ex art.40 comma 6 del D.Lgs. n.286 del 25.7.1998;
b. residenza nel Comune di Foggia o svolgimento nel territorio di attività lavorativa esclusiva o principale nel corso dell’anno 2016;
c. non beneficiare, per lo stesso titolo, di contributi da parte della Pubblica Amministrazione;
d. essere titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo, debitamente registrato e in regola – al momento della presentazione della domanda – con i versamenti della relativa imposta riferita all’anno 2016, per un alloggio di proprietà privata sito nel Comune di Foggia la cui superficie utile non risulti superiore a 95 metri quadrati, eccezion fatta per gli alloggi occupati da nuclei familiari formati da 6 persone ed oltre o da nuclei familiari che versano in una delle situazioni di debolezza sociale definite nel bando comunale;
e. non essere legato da vincolo matrimoniale o di parentela e affinità entro il 2° grado con il locatore;
f. non essere titolari relativamente all’anno 2016 del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su un alloggio adeguato alle esigenze della famiglia nel Comune di Foggia o in altro comune e nemmeno aver ottenuto in qualunque luogo l’assegnazione in proprietà di un alloggio costruito con contributi pubblici o finanziamenti agevolati, sempre che l’alloggio non sia perito o inutilizzabile; fatti salvo i coniugi separati o divorziati che versano in particolari condizioni di disagio economico – come previsto dalla L.R. n.45 del 15 novembre 2017, art.6, comma 4, lett.b);
g. non essere assegnatari di immobili di Edilizia Residenziale Pubblica né conduttori di immobili ad uso abitativo di proprietà dell’Amministrazione Comunale;
h. non essere titolari di redditi derivanti da lavoro autonomo, o con reddito misto con una componente di lavoro autonomo, eccezion fatta per quei nuclei familiari in cui sono presenti soggetti ultrasessantacinquenni o portatori di handicap ovvero tre figli minorenni a carico o per altre situazioni di debolezza sociale definite nel bando comunale;
i. di percepire redditi annui complessivi del nucleo familiare non superiori all’importo di Euro 13.049,14 corrispondente all’importo di due pensioni minime INPS, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 14% di detto reddito – (FASCIA “A”);
l. di percepire redditi annui complessivi del nucleo familiare non superiori all’importo di Euro 15.250,00, corrispondente al reddito determinato dalla Regione Puglia con propria deliberazione n. 1479 dell’1/08/2008, rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 24% di detto reddito; tale reddito va considerato al netto delle riduzioni previste dall’art. 21 della legge 457/78 e successive modificazioni – (FASCIA “B”);
m. non aver usufruito, in sede di dichiarazione dei redditi, della detrazione di imposta prevista per gli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale con contratto stipulato ai sensi della legge 431/1998.
I concorrenti non in possesso di uno solo dei requisiti richiesti saranno esclusi dal concorso. L’ammontare massimo del contributo concedibile non potrà essere superiore a €.3.098,74/anno per i nuclei inseriti nella Fascia “A” e a €.2.324,06/anno per quelli inseriti in Fascia “B” e, comunque, nei limiti dei fondi stanziati dalla Regione Puglia e del canone annuo di locazione; mentre non sarà erogato il contributo che non ecceda l’importo di € 10,00.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi