Bomba pizzeria “Mia”, il sindaco di Foggia, Franco Landella assicura massima collaborazione dell’Amministrazione comunale ai rappresentanti dello Stato

«La violenza, la prepotenza e l’illegalità non riusciranno a piegare una città che proprio ieri ha voluto omaggiare uno dei suoi figli migliori come Francesco Marcone, il quale ha pagato con la vita per il sol fatto di aver compiuto il proprio dovere di cittadino e funzionario dello Stato». Il sindaco di Foggia, Franco Landella, commenta così l’ennesimo attentato dinamitardo compiuto ieri sera ai danni di un esercizio commerciale. «Ormai è evidente che ci troviamo di fronte ad una vera e propria sfida alla legalità – spiega il primo cittadino del capoluogo dauno –. Una sfida che istituzioni e cittadini onesti stanno affrontando con impegno e determinazione, affinché Foggia possa tornare ad essere una città ‘normale’. Quella normalità che qualcuno sta cercando di alterare». Il sindaco Franco Landella nell’esprimere «piena solidarietà ai titolari della pizzeria colpita dall’ordigno, assicura la massima disponibilità e collaborazione dell’Amministrazione comunale ai rappresentanti dello Stato, che da tempo sono impegnati in una difficile battaglia, affinché vengano affermati una volta per tutte i valori della legalità e del senso civico».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi