Il Comune di Foggia nel Consiglio direttivo nazionale del Coordinamento Agende 21 Locali

Il Comune di Foggia è stato eletto, per il prossimo biennio nel Consiglio direttivo nazionale del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane. Il prestigioso risultato si è concretizzato nella elezione per il rinnovo del Presidente e del Consiglio, che si è svolta nel corso della XVII Assemblea dei Soci, celebrata il 17 e 18 settembre 2015 a Desenzano del Garda.
Alla presidenza è stato eletto Maurizio Tira, Assessore all’Urbanistica, Edilizia privata e Mobilità del Comune di Desenzano del Garda mentre il Consiglio Direttivo 2015-2017 è composto dai rappresentanti dei Comuni di: Bologna, Capannori (LU), Castelbuono (PA), Foggia, Leverano (LE), Lucca, Mantova, Milano, Modena, Monfalcone, Monteroni d’Arbia (SI), Padova, Pavia, Roma Capitale, San Benedetto del Tronto (AP), San Giuseppe Vesuviano (NA), Udine, Bacino Imbrifero Dora Baltea, Regione Emilia-Romagna.
Il Coordinamento Agende 21 Locali Italiane è una associazione costituita da quasi 500 tra Comuni, Regioni ed enti locali che si impegnano coralmente a migliorare la gestione dell’ambiente e a puntare sullo sviluppo sostenibile per costruire un futuro più equo e rispettoso delle risorse dei territori.
L’ammissione del Comune di Foggia nel direttivo nazionale è derivata dagli impegni presi dall’ente per l’adozione di progetti ispirati agli obiettivi associativi: una spinta determinante per l’inclusione è venuta anche dall’avvio del progetto di raccolta differenziata nel capoluogo daunio.
«Questo obiettivo raggiunto rappresenta per noi una grande soddisfazione, -ha dichiarato il sindaco di Foggia Franco Landella.- Progettare lo sviluppo dei nostri territori nel rispetto dei criteri ambientali è un imperativo morale, per consegnare ai nostri figli un mondo ancora vivibile. La presenza nel Consiglio direttivo è motivo d’orgoglio ma anche stimolo ad intensificare i nostri sforzi in tal senso. Un impegno che intendiamo mantenere a tutti i costi».
«Si tratta del “colpo di reni” –ha aggiunto il Dirigente per lo sviluppo sostenibile Vincenzo Lombardi- che il comune ha compiuto per un maggior rispetto dell’ambiente, al fine di guadagnare crediti da spendere nella competitività territoriale che comporterà un migliore sviluppo delle attività, la valorizzazione del territorio e il potenziamento del mercato del lavoro».
L’esordio operativo del nuovo Consiglio, nel quale siederà anche la rappresentante di Foggia (la dott.ssa Annamaria Pedarra, referente del Comune di Foggia per l’Agenda 21 locale, delegata dal sindaco) avverrà il 7 ottobre prossimo a Roma, in occasione della nuova convocazione del Direttivo nazionale. Durante l’incontro, Globe Italia e la Rete nazionale dei Centri per l’Etica Ambientale presenteranno il documento “Cambiamento climatico: la sfida etica e politica”.
Per l’occasione, il nuovo direttivo verrà presentato al Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi