Il Consiglio comunale conferisce la cittadinanza onoraria a Vincenzo Russo, Tommaso Moretti e Giovanni Cipriani ed approva il riassetto funzionale dell’area degli OO.RR.

“Quella di oggi è una giornata importante per Foggia. Il conferimento della cittadinanza onoraria all’ex Procuratore della Repubblica, Vincenzo Russo, all’ex Direttore Generale degli Ospedali Riuniti, Tommaso Moretti, ed all’ex preside della Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Foggia nonché pro-Rettore dell’Ateneo, professor Giovanni Cipriani, è un momento di gioia, il grazie che simbolicamente la nostra comunità rivolge a personalità che hanno amato ed amano la città e che hanno operato con passione per la sua crescita”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, al voto con cui il Consiglio comunale ha deliberato questa mattina il conferimento di tre importanti cittadinanze onorarie.
“Le personalità a cui abbiamo voluto conferire questo prestigioso riconoscimento hanno rappresentato, ciascuna nel proprio ambito di competenza, qualità, spirito di abnegazione e, soprattutto, amore per Foggia – spiega il primo cittadino –. Sul fronte della legalità e della lotta alla criminalità, su quello della cultura e della nascita della nostra Università, in relazione ai passi in avanti compiuti nel campo del diritto alla salute e dell’ammodernamento degli Ospedali Riuniti, Russo, Cipriani e Moretti hanno saputo costruire con il territorio e con la nostra città un legame speciale e profondo. I risultati ottenuti nel corso della loro attività e l’attaccamento a Foggia che si è sviluppato durante gli anni, rendono dunque Russo, Cipriani e Moretti foggiani a tutti gli effetti. A loro vanno il nostro grazie sincero e quello di tutti i cittadini di Foggia. Naturalmente il mio ringraziamento va anche a tutti i consiglieri comunali, che con il loro voto favorevole ed il loro senso di responsabilità scevro da strumentalizzazioni e polemiche hanno reso possibile questo momento”.
Sempre nella seduta odierna del Consiglio comunale, l’Assemblea consiliare ha inoltre approvato, dando seguito al Protocollo d’Intesa sottoscritto dal sindaco di Foggia, Franco Landella, e dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti di Foggia”, Vitangelo Dattoli, il riassetto funzionale dell’area finalizzato alla nascita della Cittadella Ospedaliera.
Nello specifico, l’accordo prevede la cessione di viale Pinto all’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti di Foggia”, che a sua volta, in contropartita, si impegnerà, con fondi propri, a realizzare il tratto di viabilità – rientrante nel Piano Regolatore Generale – che costituisce il prolungamento di via Perosi; viabilità fondamentale per assicurare la funzionalità del parcheggio al quale gli OO.RR. stanno dando vita ed il cui progetto è già stato approvato dal Consiglio comunale. In particolare, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Ospedali Riuniti di Foggia” interverrà sul prolungamento di via Perosi non soltanto sul fronte della viabilità, ma anche della pubblica illuminazione e della fogna bianca, comprensiva del collettore di collegamento al tronco di via Martiri di via Fani, con conseguente rivisitazione degli accordi pubblico-privati inerenti l’Accordo di Programma della ditta Tonti. Gli OO.RR. compenseranno poi la perdita dei parcheggi a pagamento di viale Pinto da parte di Ataf SpA con la concessione all’ex azienda speciale della gestione dei parcheggi che saranno realizzati all’interno della Cittadella Ospedaliera, in numero pari a quelli ricompresi in viale Pinto. L’approvazione dell’accordo è avvenuta alla presenza del Direttore Generale degli OO.RR., Vitangelo Dattoli, e del progettista dell’opera, l’ingegnere Pippo Cavaliere.
“Si tratta di una intesa di grande importanza, attraverso la quale si provvede ad una regolamentazione, sotto il profilo urbanistico e della viabilità, dell’area che ospiterà la Cittadella Ospedaliera – spiega il sindaco di Foggia –. Un obiettivo rilevante, che testimonia la bontà della strategia di sinergia e collaborazione che abbiamo messo in campo. Una prassi virtuosa, che concorre in modo determinante al miglioramento dell’offerta sanitaria in termini infrastrutturali. Al Direttore Generale Dattoli va dunque il mio grazie per il costante confronto operativo che ha determinato il traguardo che tagliamo oggi grazie al voto del Consiglio comunale”.
“Gli Ospedali Riuniti sono alla vigilia della più importante svolta infrastrutturale della loro storia. E siamo orgogliosi di essere stati parte di questo percorso – aggiunge l’assessore comunale con delega all’Urbanistica, Francesco D’Emilio –. Ci siamo costantemente interfacciati con gli OO.RR. per predisporre la soluzione migliore, nell’ottica di una maggiore fruibilità della zona a servizio del nostro presidio ospedaliero. Lo abbiamo fatto avendo come unico punto di riferimento il bene comune e le esigenze della comunità foggiana. I consiglieri comunali che hanno partecipato a questa lunga fase, non solo nella seduta di oggi ma anche nella precedente fase di analisi sviluppata all’interno delle Commissioni, ai quali va il mio grazie, hanno scritto assieme a noi una pagina di bella politica e di lungimirante e strategica amministrazione per sviluppo di Foggia”.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi