Manutenzione edifici scolastici, presentato il report dell’attività dell’Amministrazione comunale

“L’Amministrazione comunale in carica è quella che nell’ultimo decennio, ha riservato più attenzione alla manutenzione degli edifici scolastici di sua proprietà, sia in termini di interventi sia sul fronte della programmazione. Le strumentalizzazioni fanno parte del gioco della politica. La verità, però, è un’altra cosa”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla presentazione del report relativo agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati sugli edifici che ospitano gli istituti scolastici di competenza comunale e circa la programmazione attivata dal Comune di Foggia.
“Due sono i dati politici che considero di maggiore rilevanza in questo settore: la completa assenza del ricorso alle somme urgenze, pratica ampiamente utilizzata dai miei predecessori alla guida di Palazzo di Città e la capacità di mettere in campo un’attività programmatoria complessiva, contrariamente alla strategia degli ‘interventi tampone’ isolati adottata nel passato – ha spiegato il sindaco di Foggia –. Il tutto trovando anche una collocazione occupazionale per la platea degli ex lavoratori socialmente utili che sostava quotidianamente sotto il Comune quando ci siamo insediati. Sul ricorso al sistema della somma urgenza, in particolare, ho provveduto a depositare presso la Procura della Repubblica in dettagliato dossier attestante l’assenza di copertura finanziaria e di motivazioni a supporto di lavori pubblici per milioni di euro realizzati prima della mia vittoria elettorale”.
“Desidero ringraziare l’ingegner Paolo Affatato, l’architetto Maria Tina Morra ed i geometri presenti Arturo Suriano e Rocco Fatibene. Perché, sia pure con un organico ridotto all’osso, presidiano qualcosa come 52 strutture scolastiche – ha sottolineato il primo cittadino –. È evidente che nel loro lavoro incontrano difficoltà. D’altro canto solo chi non fa non sbaglia. Ma i fatti raccontano che dal 2014 la condizione delle nostre scuole è sensibilmente migliorata. Abbiamo ereditato una situazione drammatica e, un passo alla volta, stiamo provando a risollevarla. Alla base di una efficace programmazione vi è infatti la conoscenza dello stato dell’arte in cui versano gli immobili scolastici, dato non disponile in ragione della carenza e della frammentazione della documentazione eredita, motivo per il quale è stata avviata un’intensa attività conoscitiva in merito agli aspetti strutturali, impiantistici ed antincendio, all’accatastamento e alla presenza di barriere architettoniche. Nell’alveo di questa attività si inseriscono la partecipazione a tutti i bandi ministeriali e regionali e l’accelerazione degli interventi. Proprio quest’ultima circostanza è stata riconosciuta pubblicamente dai dirigenti scolastici, che hanno rilevato come, finalmente, nelle nostre scuole si siano rivisti gli operai”.
Il report presentato dal sindaco certifica 2505 “Ticket” per interventi di manutenzione ordinaria (infiltrazioni coperture, impianti idraulici, infissi, impianti elettrici) nel solo 2018. Sul fronte della manutenzione straordinaria, invece, al fine di eliminare le barriere architettoniche, sono stati realizzati, per gli istituti sprovvisti e pari a 7, servizi igienici per disabili comprensivi di montascale ed opere murarie e adeguamento impianto elettrico con un investimenti pari a 48.850,00 (avvio anno 2016). È stato inoltre realizzato il rifacimento totale delle coperture (guaine impermeabili) nelle scuole Materne Agazzi (34.400 euro), Fresu (38.000 euro), Rodari (25.400 euro) e alla elementare Da Feltre (35.700 euro). È stato poi realizzato l’impianto antincendio nella scuola materna Don Milani e l’adeguamento tecnico/normativo di altri 3 impianti, rispettivamente nelle scuole Montessori/Agazzi/Fresu/Aporti per un totale di spesa di 60.000 euro. Interventi di manutenzione straordinaria sull’impianto termoidraulico, mirato al ripristino totale di funzionamento, sono stati inoltre effettuati nelle seguenti scuole comunali: Media Bovio – importo lavori € 32.000 euro; Da Feltre – via Grandi fornitura e posa in opera di 9 climatizzatori da 24000 btu (compreso opere accessorie murarie ed elettriche) nelle more di realizzazione del nuovo impianto termoidraulico in fase di progettazione e affidamento lavori,- importo lavori 24.800 euro; Materna Dante Alighieri – sede via Nedo Nadi con parziale rifacimento delle linee – importo lavori € 4.500 euro; Elementare Parisi, con il rifacimento parziale delle linee – importo lavori 39.450 euro; Materna Fresu, con il rifacimento totale dell’impianto termoidraulico – importo lavori 30.000 euro.
“Nell’ultimo triennio l’Amministrazione comunale in carica ha finanziato interventi sulle nostre scuole per un ammontare complessivo di 8 milioni 400mila euro e sono in attesa di finanziamento interventi per altri 15 milioni 347mila euro, di cui solo 9 riguardano efficientamenti per potenziali scuole finanziabili. Inoltre abbiamo candidato tutti gli istituti scolastici, ad eccezione di quelli già destinatari di finanziamenti, al bando triennale 2018/2020 per l’edilizia scolastica della Regione Puglia, che ci consentirà di ottenere oltre 500mila euro per interventi di adeguamento antincendio. Chi parla dell’assenza di previsione e di risorse per questo settore, evidentemente non sa di cosa parla – ha aggiunto il sindaco di Foggia –. È chiaro che, avendo ereditato, un quadro semplicemente disastroso, alcune problematiche non possono essere di immediata risoluzione, quanto più perché la nostra idea è quella di intervenire in modo strutturale e non isolato o episodico. Le strumentalizzazioni politiche di piccolo cabotaggio lasciano il tempo che trovano – ha concluso il primo cittadino –. I fatti, che sono sempre argomenti ostinati, raccontano invece ciò che chi opera nel mondo della scuola quotidianamente conosce benissimo”.

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi