Manutenzione scuole, dichiarazione dell’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Foggia, Antonio Bove

«Non possiamo che essere mortificati per la difficile situazione vissuta dagli alunni e dagli insegnanti dell’istituto “Parisi-De Sanctis per il mancato funzionamento dell’impianto di riscaldamento. Tuttavia – spiega l’assessore con delega ai Lavori Pubblici del Comune di Foggia, Antonio Bove -, già dallo scorso mese di luglio avevamo dato disposizione di intervenire sull’impiantistica scolastica cittadina di competenza comunale, con lavori di manutenzione straordinaria.
A causa delle difficoltà della filiera burocratica i lavori non sono partiti nei tempi stabiliti e sperati. Ma dato il ritardo accumulato abbiamo chiesto qualche settimana fa di accelerare i tempi e già domani gli operai saranno nella scuola “Parisi-De Sanctis” per iniziare i lavori. Questa mattina, inoltre, gli operai erano già a lavoro alla scuola “Catalano”, dopo la segnalazione che ci è giunta appena due giorni fa, così come continueranno le verifiche negli altri istituti scolastici cittadini, per molti anni abbandonati a loro stessi. In questo modo – precisa l’assessore Bove – vogliamo evitare che si possano verificare situazioni che possano condizionare negativamente l’anno scolastico in corso e quelli futuri.
Questa Amministrazione comunale ha ottenuto diversi finanziamenti per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole cittadine; basti pensare ai 3.4 milioni di euro proprio per la “Parisi-De Sanctis”, 2.5 milioni per la “De Amicis”, un milione di euro per la “Petrucci”, 800mila euro per la “Pascoli” e un milione di euro per gli istituti “Bovio” e “Manzoni”. Si aggiunga che tutti gli istituti cittadini sono interessati da lavori di manutenzione scolastica con la ditta CNS, che ha assorbito gli ex operai LSU del Comune di Foggia, garantendo quella attenzione che era mancata negli ultimi anni. Abbiamo candidato, inoltre, tutti gli istituti cittadini ai contributi al programma triennale di edilizia scolastica 2018-2020 della Regione Puglia, che ci ha consentito di avere contributi per gli impianti antincendio ed abbiamo ottenuto un contributo ministeriale per la verifica di vulnerabilità sismica. Resta da capire come mai alla scuola “Parisi-De Sanctis” non siano stati sostituiti gli impianti di riscaldamento quando qualche anno fa sono stati effettuati i lavori appaltati da precedenti Amministrazioni.
Ci dispiace – conclude l’assessore ai Lavori Pubblici – dover registrare anche l’atteggiamento strumentale di un consigliere comunale, solitamente afono durante le riunioni di Consiglio, che questa mattina ha sfruttato il disagio degli alunni chiedendo al sindaco un incontro sulla questione alla presenza di alcuni genitori, nonostante sappia che il delegato politico è l’assessore ai Lavori Pubblici, mentre l’organo esecutivo è l’area tecnica. Ad ogni buon fine il sindaco, che era in viaggio verso Bari per impegni istituzionali, è tornato indietro e ha rassicurato la delegazione delle mamme che ha incontrato nella sede comunale di via Gramsci».

"Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso."

Leggi